strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


3 commenti

La Misura del Tempo Geologico – Live

time cover final smallFra tutti i miei ebook La Misura del Tempo Geologico è stato per oltre un anno il mio hit assoluto: diciotto mesi in Top Ten su Amazon.it nella categoria Scienze della Terra – ebook1 – che non è proprio la classifica più ambita, ma resta comunque una gran bella soddisfazione.

Il 18 di Aprile terrò una conferenza pubblica sugli argomenti trattati dal volume: il tempo e la sua misura, il tempo geologico e il tempo storico, l’evoluzione…

Sarà divertente.
E poiché il pubblico delle conferenze pubbliche non acquista ebook, perché è difficile farseli autografare, in quell’occasione saranno disponibili un po’ di copie del mio libro. Continua a leggere


5 commenti

Il ritorno di Aculeo & Amunet

È con malcelato piacere che annuncio l’uscita di Lair of the White Ape, il secondo ebook della serie dedicata alle avventure di Aculeo & Amunet.

aculeo & amunet 2 - makeover-smallLa nuova storia è una novelette da poco più di 10.000 parole, in inglese, che si vende per poco più di un euro – sì, voglio arricchirmi alle vostre spalle.

Come tutti i titoli della serie, si tratta di uno stand-alone – potete leggerlo senza problemi anche se vi siete persi il primo. O potete prima leggere il primo epoi leggere questo.
O viceversa, se questo dovesse piacervi, potrete leggere il primo senza particolari problemi – e scoprire come sia partita l’intera vicenda.

La mia escursione nel campo della sword & sorcery sta prendendo una piega quantomai classica – il che non è che mi dispiaccia.

Il piano originale era di scrivere le storie dedicate ai miei due “eroi” (le virgolette sono d’obbligo) in maniera più o meno cronologica.
Al primo, Bride of the Swamp God, avrebbe dovuto fare seguito Hand of Isfet, che si svolge circa due settimane dopo il precedente. Continua a leggere


18 commenti

Giornata dell’editoria artigianale

Oggi è il 30 agosto, e per mia insindacabile decisione, su strategie evolutive si festeggia.

E cosa si festeggia, direte voi?
Beh, la ricorrenza è gustosa.

Perché fu il 30 agosto 1777 che per la prima volta, in Francia, gli autori ebbero la libertà di vendere i propri libri.
Fino a quel momento, infatti, la distribuzione e la vendita dei libri era monopolio esclusivo della Corporazione dei Librai.

guillotine7In molti, naturalmente, predissero il disastro.
Senza il controllo di qualità esercitato della Corporazione, disse qualcuno, sarebbero arrivati in mano ai lettori libri brutti, scritti male, stampati peggio, con copertine schifose e rilegature pessime.
Chiunque avrebbe potuto improvvisarsi autore e saltare l’intermediazione e il controllo di qualità.
Il mercato si sarebbe riempito di ciarpame.
L’avidità avrebbe preso il sopravvento, ed i prezzi sarebbero saliti alle stelle.
L’accesso ai nuovi titoli sarebbe stato limitato a chi viveva nelle vicinanze dei singoli autori, uccidendo la distribuzione della cultura.
I lettori si sarebbero ben presto ribellati, e la cultura libraria francese sarebbe colata a picco per l’eternità.

Sappiamo che non andò così.
È vero, ci furono una rivoluzione culturale (l’Illuminismo, che comunque era già in giro da qualche decennio) ed una rivoluzione molto meno intellettuale (ricordate, quella con la ghigliottina…)
Ma dubito che una più salda presa della Corporazione dei Librai sul mercato editoriale avrebbe reso le cose diverse.
Specie alla voce “ghigliottina”.

Comunque – 30 agosto 1777.
Giornata dell’autore barbone?