strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


7 commenti

Il nostro genere di libertà

Qualche minuto da Browncoat…

Quando la Fox TV calò l’ascia su Firefly, il western spaziale creato da Joss Whedon (quello di Buffy), ebbe inizio uno strano fenomeno di proliferazione.
E se la serie TV non è mai andata oltre quattordici episodi prodotti e undici episodi trasmessi (e dire che avevano pianificato sette anni!), dopo la cancellazione abbiamo avuto
 . un film
 . un documentario
 . tre volumi di sceneggiature
 . tre volumi di saggi critici
 . due miniserie di fumetti
 . un romanzo
 . un gioco di ruolo
 . un libro di cucina

… oltre ad una quantità di blog, podcast e altri progetti amatoriali.
Vedremo cosa verrà fuori dal progetto Browncoats: Redemption, segnalato un paio di post or sono.

Firefly/Serenity
risulta essere particolarmente popolare fra gli scrittori di fantascienza.
Tanto che a suo tempo Steven Brust – autore pressocché sconosciuto in Italia ma molto popolare oltre Atlantico per i suoi romanzi d’ispirazione dumasiana – cominciò di sua iniziativa a scrivere un romanzo basato sulla serie, e la Fox, che ancora deteneva i diritti, gli proibì di pubblicarlo.
Per cui lui lo leggeva a puntate alle convention.

Ora le cose sono cambiate, e My Own Kind of Freedom, l’unico romanzo basato su Firefly (c’è una novelization di Serenity, ma non conta) è disponibile da scaricare gratis dal sito di Brust.
E non è affatto male.

Non è forse la miglior introduzione possibile all’opera di Steven Brust – meglio Cowboy Feng’s  Space Bar and Grille, probabilmente – ma è un modo divertente per passare qualche ora cercando di immaginare come sarebbe stata la Terza Stagione di Firefly…

Powered by ScribeFire.