strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


14 commenti

Cinque polizieschi per la spiaggia

Io d’estate vado in vacanza (di solito in cortile, o sul balcone, o sotto ad un albero su qualche collina ventilata) e leggo polizieschi.
Ci sono in effetti due soli periodi dell’anno in cui mi dedico alla lettura prevalente di gialli, mysteries, cozies, dell’occasionale noir per puro ed esclusivo diporto – l’estate nel periodo delle ferie, e l’inverno a cavallo fra Natale e la Befana*.

Così, trovandomi nella necessità di fare un pezzo non troppo barboso per questo giovedì, mi sono detto… ma sì, cinque titoli di cinque polizieschi, roba leggera che si trovi anche da noi, che si possano impacchettare in valigia, portare sulla spiaggia, e via, una bella lettura estiva.
Cinque serie, soprattutto – che sia poi possibile proseguire se il personaggio acchiappa.
Possibilmente cose che non avete ancora letto.

Vediamo…
Continua a leggere


6 commenti

I Garrett Files

Per quelli che non amano il fantasy tradizionale…
Ecco, sì, qualcosa di diverso.

Tempo addietro – credo di avervelo già raccontato – su un forum lontano lontano – un aspirante autore di fantasy annunciò di avere avuto un’idea straordinaria – scrivere un fantasy che fosse anche un poliziesco.
Figata, eh?
L’unica cosa che lo preoccupava era che l’idea potesse essere troppo rivoluzionaria, troppo originale, troppo nuova e diversa.
Qualcuno, soppresse le risate, fece in modo di risolvere per lo meno questo suo dubbio.
C’era la serie di Lord Darcy, di Randall Garrett.
C’era la serie di Hawk & Fisher, di Martin R. Green.
C’era la serie di Thraxas, di Martin Scott (alias Martin Millar).
C’era la serie dei Dresden Files, di Anthony Butcher.
C’era la serie della Guardia Cittadina, di Terry Pratchett.
E c’are la serie di Garrett, P.I., di Glen Cook.
Così, solo per citare le più popolari.
Tutti polizieschi fantasy.

Continua a leggere