strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


11 commenti

Betty Page e Cthulhu, hentai in Australia: strategie evolutive di Davide Mana

Questo è un post che ha il solo scopo di far alzare il numero di visite sul blog mentre sono via per il weekend, a masterare una partita demo di Hope & Glory al Pinerole 2018.

Il titolo include infatti tutte le parole chiave più ricercate di sempre su questo blog.

Screenshot from 2018-10-05 13-01-28

Bettie+Page+Fitness+2+proof+(1)E non mi sorprende che Betty Page sia più gettonata del sottoscritto1, badate, ma cosa dirà a riguardo il povero Cthulhu?
E l’Australia?
Perché l’Australia?
E nulla, naturalmente, può battere l’hentai.

C’è di che riflettere, non credete?
È vero, abbiamo in catalogo più di 4000 post accumulati in undici anni di attività, incui abbiamo parlato di scienza e fantascienza, letteratura e cucina e chi più ne ha più ne metta.
Ma il post più visto di sempre parla di rasoi da barba, e le parole più cercate che vi hanno portati qui su strategie evolutive sono queste.

Potremmo certamente trarre delle profonde conclusioni da tutto questo, ma devo preparare i personaggi di Hope & Glory per la partita del weekend.


  1. anche se sarebbe Bettie Page a dire la verità, ma non stiamo a formalizzarci, sappiamo di chi stiamo parlando.
    Almeno credo. 


12 commenti

Tema: le mie vacanze hentai con Tolkien e Cthulhu in cosplay

Questo breve post ha lo scopo di aiutare tutti i gestori di blog là fuori ad aumentare il traffico sulle proprie pagine.

Risulta ormai dolorosamente evidente, infatti, che indipendentemente dalla qualità o meno dei nostri contenuti, l’indicizzazione delle pagine da una parte e gli interessi, diciamo molto settoriali dei nostri connazionali, fanno sì che la presenza di alcuni termini nel nostro post – o meglio ancora nel titolo del nostro post e nei tag – garantiscano al medesimo una elevata visibilità.

Ovvero un sacco di click.

Tema:
da solo, sembra sufficiente a dirottare verso il nostro blog un numero stravagante di connessioni, per lo più a partire dalle scuole medie e (snervante ammetterlo) superiori.

vacanze
un altro classico, che accoppiato col precedente garantisce un picco vertiginoso tra settembre ed ottobre. Ideale per riprendersi dalla morta di agosto.

hentai
certe cose non passano mai di moda

Tolkien
esistono persone, là fuori, che monitorano la rete in cerca di istanze di questo non troppo diffuso cognome anglosassone, una specie di colossale ECHELON in elfico.

Cthulhu
non avevamo dubbi.

Cosplay
non fatevi illusioni: vogliono solo le fotografie

Da cui, la stringa definitiva per il picco di traffico assoluto

Tema: le mie vacanze hentai con Tolkien e Cthulhu in cosplay

Successo garantito.

Con un saluto speciale a icittadiniprimaditutto.


7 commenti

Sesso & Violenza

Come accennavo ieri in un commento al post precedente, a volte avere dei lettori ben disposti a commentare ciò che scriviamo comporta dei rischi.
Del tipo, tu scrivi una bella scena d’azione, uno scambio di colpi fra il protagonista della tua storia e un antagonista più grosso, più cattivo e apparentemente imbattibile, ci metti tutto il (poco) che sai di tecnica e trucchi del mestiere per rendere la scena non tanto realistica ma, beh, coinvolgente, e poi una lettrice ti dice…

Questa scena è una metafora di un rapporto sessuale, no?

E certo, siete entrambi liceali e lei ha letto troppi, troppi libri di Freud (ma perché le ragazze di sedici anni negli anni ’80 leggevano o King, o V.C. Andrews o manuali di psicologia?) mentre tu hai letto troppo Edmond Hamilton, ma proprio per questo, sono traumi.

E potremmo discutere a lungo della faccenda di come noi possiamo scrivere quel che ci pare, ma poi cosa ci vedranno dentro i lettori, eh, quello è il territorio dell’imponderabile.
Ma ne parliamo un’altra volta, perché oggi è un altro, il tema.
L’avete visto il titolo, no?(*) Continua a leggere