strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


Lascia un commento

James Garner, 1928-2014

Invecchiare significa veder sparire progressivamente dei pezzi del proprio passato.
È scomparso ieri, all’età di 86 anni, l’attore americano James Garner, il prototipo dell’eroe d’azione brillante.
Popolarissimo negli USA per aver interpretato la serie TV Maverick, al cinema era stato parte del cast del classico La Grande Fuga.
Era stato anche un più che discreto Philip Marlowe.
Più recentemente aveva interpretato Space Cowboys, con Clint Eastwood ed altri veterani di Hollywood.
Per quel che mi riguarda, credo sarei unapersona diversa se The Rockford Files non avesse accompagnatola mia transizione dall’infanzia all’adolescenza.

Noi vogliamo ricordarlo così.

82


5 commenti

L’anello mancante

La vita è zeppa di sorprese.
Del tipo – stai cercando diripristinare un vecchio hard disk rimovibile per stoccarci sopra un po’ di film e di musica da portarti in giro, e sopra ci scopri una cartella con vecchie presentazioni in power-point, raccolte di articoli accademici altrui, e una specie di breve saggio su storia, paleontologia, avventura e cinema.

mondo perduto cover smallDentro c’è un po’ di tutto.
Un ricco sfaccendato a caccia di una lucertola gigante.
Due ex lottatori di wrestling al lavoro su una bella storia romantica.
Pescatori e insegnanti di provincia sulle tracce del più bel pesce mai visto.
L’Anello Mancante.
Il ratto-scimmia sumatrese.
Charlton Heston e Osama bin Laden.
E tutti i primati di Hollywood (o comunque una buona selezione).

Vi compaiono personaggi che ho già descritto e raccontato in Avventurieri sul Crocevia del Mondo e Avventurieri alle Porte del Tempo – e questo breve testo, di circa 7000 parole, pare quasi l’anello mancante fra quei due ebook.
E c’è un intero capitolo ruota attorno a due venti che, a distanzadi quindici anni, si verificarono alla vigilia di Natale.

Ora, sono occasioni che bisogna cogliere.
E quindi, via, ripulito il file, aggiunti un paio di capitoli, consultati i compagni di cella nel Blocco C della Blogsfera per inventarsi un titolo.
Poi si disegna una copertina, sicodifica il tutto, e si passa la palla ad Amazon.
E subito gli gnomi del signor Bezos si mettono a validare il file – nonostante sia quasi Natale.

Avventurieri del Mondo Perduto uscirà probabilmente per il 23.
È un libricino di 9000 parole, con un prezzo abbastanza ridotto.
Questo è solo un annuncio.
Strane cose si trovano abbandonate sui vecchi hard disk.


2 commenti

Una lettura notturna

Trascorrendo gran parte delle giornate a tradurre o a scrivere, ammetto che in questi giorni non ho molta voglia di leggere.

D’altra parte almeno una decina di pagine, alla sera prima di addormentarmi rimangono un vizio al quale non rinuncio.
E la scelta di ottimo materiale in formato elettronico a prezzi attraenti è una doppia benedizione.

13507788Ho letto e apprezzato i romanzi di Stephen Jared dedicati a Jack Hunt, attore degli anni ’30 specializzato in ruoli eroici ed inadeguato avventuriero suo malgrado, protagonista di Jack and the Jungle Lion e The Elephants of Shanghai.
Ora Ten a Week Steale, il terzo titolo nel catalogo di Jared rappresenta un interessante cambio di marcia.
Lo avevo sul reader da un po’ di tempo, ed ora ho finalmente deciso di metterci mano.

La premessa: nella Hollywood degli anni ’20, Walter Steale è un veterano che tira a campare facendo lavoretti diversi per suo fratello, che è in politica.
Steale si occupa di raccogliere informazioni, consegnare messaggi amichevoli, risolvere problemi.
Non esattamente legale, non esattamente pulito.
Ma qualcuno decide che Steale potrebbe essere più utile come capro espiatorio.
Incastrato con accuse fasulle e braccato dalla polizia, Steale si dà alla macchia, e si mette al lavoro per far venire allo scoperto la rete di corruzione e malaffare nela quale tutti, all’apparenza, sono invischiati.

Se le storie di Jack Hunt si rifanno alla commedia avventurosa hawksiana, la storia di Walter Steale eè solidamente nel territorio del noir.
Scritta con l’abituale competenza e con un ottimo controllo di personaggi e ambientazione, la trama è più cupa e crudele rispetto agli altri romanzi, popolata di personaggi violenti e pericolosi.
Un bel cambiamento, ma anche la dimostrazione che Stephen Jared è un autore abile, dotato di molti registri narrativi, ed a proprio agio con stili differenti.
Alla base dei suoi romanzi, rimane la passione per la vecchia “Mecca del Cinema”, la città in cui si creavano (e forse si creano ancora) i sogni, per la sua storia, e la sua mistica.

Jack Hunt resta un personaggio iconico al quale sono molto affezionato.
Ma anche il più pericoloso, stanco e stropicciato Walter Steale promettedi restare alungo nella memoria.

L’ideale, per leggere quando non si ha granché voglia di leggere.


8 commenti

Cheetah (1931-2011)

È scomparsa all’età di ottanta anni suonati Cheetah, la storica compagna di Tarzan nei film con Johnny Weissmuller.
Il suo vero nome era Mike.
Terminata la carriera cinematografica, si era ritirata in Florida.
Pochi anni or sono era stata pubblicata la sua autobiografia.

Noi vogliamo ricordarla così…


1 Commento

La Lista Nera

Gran parte di ciò che ci passa la TV fa schifo.
Idem le offerte cinematografiche.
Possibile, ci domandiamo, che nessuno là fuori produca dei film come si deve?
Beh – magari potrebbero.
I copioni esistono – ma poi non vengono prodotti.

Ed i migliori copioni non realizzati, anno per anno, vengono da qualche tempo raccolti nella Black List.
Organizzata da un gruppo di professionisti di Hollywood, riunisce i migliori copioni in circolazione durante l’anno fra gli studios – e che per qualche misterioso motivo non sono stati realizzati.
Ciascuno dei 90 congiurati invia a fine anno i 10 copioni migliori ed irrealizzati che gli sono capitati fra le mani… e la crema finisce nella Black List.

Curiosi di scoprire cosa ci siamo persi…?
Questi sono i miei preferiti…

THE FOURTH KIND by Olatunde Osunsanmi
“A woman investigates an extraordinary number of unexplained disappearances from one small town in Alaska.”

INFERNO: A LINDA LOVELACE STORY by Matt Wilder
“The story of Linda Lovelace, the first mainstream porn star who eventually overcame her past, found happiness in suburbia and led a crusade to stop pornography.”

EASY A by Bert Royal
“A good-natured high school student uses the rumor mill to personal advantage by pretending to be the school slut.”

GRAND THEFT AUTO by Jason Dean Hall
“Facing foreclosure on his repo yard, a young ex-con resumes a life of crime only to get blamed when his uncle’s coke deal gets hijacked. Caught in double crosses between Russian mafia, Yakuza, and the ATF, the young ex-con kidnaps a crime boss’s daughter and steals car after car on a Vegas bound suicide mission to retrieve the stolen drugs.”

HELP ME SPREAD GOODNESS by Mark Friedman
“When an email predator dupes a man out of his son’s college fund, the man travels to Nigeria to confront those who ripped him off.”

47 RONIN by Chris Morgan
“Forty-seven samurai seek vengeance upon a regional lord who is responsible for the death of their master.”

BOBISM by Ben Wexler
“A shy college student discovers that life in one thousand years will be based on his blog — and he has to stop aliens from the future who want him dead.”

JONNY QUEST by Dan Mazeau
“Young Jonny Quest travels the world with his scientist father, adopted brother from India, Bandit the bulldog, and a government agent assigned to protect them while they investigate scientific mysteries.”

… e non diamo nulla per scontato.
Dopotutto, la Black List per il 2008 – dalla quale provengono i titoli qui sopra – includeva anche Inglorious Basterds, di Quentin Tarantino.

Non tutte le speranze sono perdute, quindi.

Ah, già – dimenticavo… i copioni dei film della Black List 2008 si possono scaricare gratuitamente da qui.
Buon divertimento.

E in attesa che filmino un blockbuster su Johnny Quest…

Powered by ScribeFire.