strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


20 commenti

Incommensurabili cazzate meravigliosamente scritte

Luna Notturna
puoi soffrire per il sole calato, scomparso tanto lontano
ma poi arrivano corteggi di stelle, a far sfoggio di sè nei Cieli
e la luna notturna brilla in modo tale
che le persone in tal modo amano la luna
ma ciò non le trattiene, dal chiudere le porte
quando vanno a letto.

È una breve poesia di Wang Li, un poeta della dinastia Song, e mi pare una maniera abbastanza eccentrica per far partire questo pork chop express.

Il fatto è che, all’epoca in cui Wang Li scriveva, esistevano codificati 24 modelli di poesia cinese, illustrati in un testo di epoca T’ang noto come I Ventiquattro Stili di Poesia (sorprendente, eh?)
I 24 stili erano chiari e codificati, e non se ne poteva sfuggire.
Se scartavi da quelli, stavi scrivendo ciarpame – ed era un’epoca durante la quale scrivere ciarpame nel momento sbagliato o nel posto sbagliato poteva significare giocarsi la testa.

Continua a leggere


10 commenti

Bianco & Nerissimo Lovecraft

Lo dico e lo ripeto da anni (ma pensate mi diano retta? Ah!)… nel deserto culturale del nostro paese (stamani mi arriva la notizia di un nuovo taglio di finanziamenti ad un progetto ultradecennale ed eccellentissimo), persone decise e pronte a tutto, con un progetto chiaro, possono ancora fare qualcosa di grande.
A proprio rischio e pericolo, naturalmente.
Siamo al limite della filibusta, siamo a progetti che arrivano direttamente dalla Tortuga – si organizza una banda, si mette in piedi il colpo, lo si esegue secondo il piano, ci si sbanda e si torna nel’ombra, in attesa della prossima volta.

Coi libri, quegli strani oggetti che alcuni leggevano prima che arrivasse l’ebook che si può scaricare illegalmente gratis e non leggerlo, ma averlo… con la carta stampata, dicevo, la via corsara all’eccellenza passa per il mercato di nicchia, per la tiratura limitata, per la cura filologica.
Lasciamo alle majors le grandi tirature mal tradotte e scarsamente editate (correttori di bozze questi sconosciuti), stampate su carta da pizza con copertine sontuosissime ma contenuti fatti col ciclostile.
Se progetto controcorrente dev’essere, che sia fatto benissimo per i pochi che lo sapranno apprezzare.

Ed arrivo così al meraviglioso Lovecraft Black & White, progetto a tiratura limitata targato DagonPress, curato da Umberto Sisia, fratello in Lovecraft e capitano di questo paricolare vascello pirata.
La ciurma è composta da elementi preparatissimi, il piano è semplice – un artista, una storia di H.P. Lovecraft, un’illustrazione in bianco e nero. Continua a leggere