strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


30 commenti

Se devi farmi una sorpresa, avvertimi

SJG9651

Questa immagine è a sinistra e non a destra, perché a sinistra vi invoglia a proseguire nella lettura.*

OK, confessioni di un blogger: quando qualcuno dei miei lettori, nei commenti ad una recensione, mi dice “Wow! Bel libro – l’ho comprato!”, io provo un brivido.
È una responsabilità!
E se poi non piace?*

Per cui, pork chop express.

Qual’è, l’influenza dei blogger sulle scelte del pubblico?
Scegliete quali libri o fumetti leggere, quali film guardare, quali piatti cucinare, quali giochi giocare, sulla base di ciò che leggete su un blog?
Ci sono blogger dei quali vi fidate, i consigli dei quali siete disposti a seguire?
Con quale incidenza, con quale percentuale?
In altre parole, quanto pesa questo post, questo che state leggendo, sulle vostre scelte?

Sull’argomento sono stati svolti, in passato, ed all’estero, studi piuttosto complicati, a livello universitario, ma anche e soprattutto a livello di grandi aziende di marketing.
L’idea è semplice (vediamo da che parte saltano i topi in risposta ad un certo stimolo), è la realizzazione che è complicata.

Ora, la tempesta in un bicchiere d’acqua – alcuni blogger che si occupano di libri hanno deciso di provare a fare un esperimento molto ruspante.
Pubblicare tutti una propria recensione positiva di un certo libro, e verificare, dopo un certo lasso di tempo, sulla base dei dati dell’editore, se la comparsa dello sciame di recensioni positive avesse effettivamente influenzato le vendite, e in quale percentuale.
Bello liscio. Continua a leggere