strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


20 commenti

Incidenti

“Salvo incidenti”, si diceva.
Appunto.

Contavo di avere Santi & Fattucchioere pronto per il primo di Settembre, in modo da arrivare con 15 giorni di anticipo nelle caselle della posta dei miei sponsor, ma il caso e la necessità ci hanno messo del loro.

L’incidente è un contratto per scrivere una storia per un editore americano, parte di un progetto ad altissimo profilo.
Si tratta anche di scrivere il primo volume di una serie multi-autore.
Aprire la strada, dare il ritmo per molti volumi a seguire.

Un gran bell’incidente, tutto considerato.

Presentati pitch e outline due giorni or sono, ricevuto il via libera stamani.
La scadenza è il primo Settembre.
Sono 20.000 parole, il che significa 3500 parole al giorno – il che significa scriverne 5000, e buttarne un terzo.

Interrompo perciò momentaneamente il lavoro su Santi & Fattucchiere, che arriverà comunque entro il 15, e sui progetti collaterali.
Poi stacco Facebook, metto in sottofondo i Rippingtons, e via.
Mi aspettano sei giorni pienotti.

wpid-Pulp_1

Ci si vede dall’altra parte.


5 commenti

L’anello mancante

La vita è zeppa di sorprese.
Del tipo – stai cercando diripristinare un vecchio hard disk rimovibile per stoccarci sopra un po’ di film e di musica da portarti in giro, e sopra ci scopri una cartella con vecchie presentazioni in power-point, raccolte di articoli accademici altrui, e una specie di breve saggio su storia, paleontologia, avventura e cinema.

mondo perduto cover smallDentro c’è un po’ di tutto.
Un ricco sfaccendato a caccia di una lucertola gigante.
Due ex lottatori di wrestling al lavoro su una bella storia romantica.
Pescatori e insegnanti di provincia sulle tracce del più bel pesce mai visto.
L’Anello Mancante.
Il ratto-scimmia sumatrese.
Charlton Heston e Osama bin Laden.
E tutti i primati di Hollywood (o comunque una buona selezione).

Vi compaiono personaggi che ho già descritto e raccontato in Avventurieri sul Crocevia del Mondo e Avventurieri alle Porte del Tempo – e questo breve testo, di circa 7000 parole, pare quasi l’anello mancante fra quei due ebook.
E c’è un intero capitolo ruota attorno a due venti che, a distanzadi quindici anni, si verificarono alla vigilia di Natale.

Ora, sono occasioni che bisogna cogliere.
E quindi, via, ripulito il file, aggiunti un paio di capitoli, consultati i compagni di cella nel Blocco C della Blogsfera per inventarsi un titolo.
Poi si disegna una copertina, sicodifica il tutto, e si passa la palla ad Amazon.
E subito gli gnomi del signor Bezos si mettono a validare il file – nonostante sia quasi Natale.

Avventurieri del Mondo Perduto uscirà probabilmente per il 23.
È un libricino di 9000 parole, con un prezzo abbastanza ridotto.
Questo è solo un annuncio.
Strane cose si trovano abbandonate sui vecchi hard disk.


11 commenti

Gestione della Crisi

Il problema del condurre una doppia vita è che inevitabilmente prima o poi succede che la vita numero uno interferisca con la vita numero due, o viceversa.
Ora, Bruce Wayne e Peter Parker di solito queste cose se le giostrano abbastanza bene, ma la vita reale è un’altra cosa.
Ecco quindi che, mentre gli stimoli a scrivere e le buone idee abbondano, mi ritrovo con uno dei miei corsi universitari cancellato per scarsità di partecipanti – una diretta conseguenza dei tagli del governo ai fondi universitari?

Risultato – avrei un paio di bei racconti da scrivere, ma devo invece inventarmi qualcosa che, messo sul mercato nella seconda metà dell’anno, compensi le mie perdite dovute alla cancellazione del corso.
Si tratta di identificare un argomento sul quale poter offrire una formazione agile e approfondita, identificare un target al quale offrire tale formazione, e magari anche un posto dove organizzare e tenere le lezioni.
Le idee non mancano (fortunatamente), ma si tratta di un sacco di lavoro.

È il bello di lavorare come freelancer – una fluttuazione nei budget altrui, e noi ci ritroviamo scoperti.
Alla lunga, mi dicono, ci si abitua.
Ma io ne farei anche a meno.