strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


17 commenti

3000 in 8 – Il ritorno della Nutria

La storia in breve.

Cinque anni or sono venne pubblicata una antologia di racconti “neri” ambientati in Piemonte.
Fra i 22 autori che contribuirono al volume c’ero anch’io, con una cosa intitolata La Notte della Nutria.
Lo definii allora, e lo definisco adesso, un B-Movie.
Sostanzialmente L’Alba dei Morti Viventi, ma ambientato in un MacDonald di Asti, e con dei topi giganti sudamericani invece degli zombie.
Roba di classe.

L’antologia non ebbe la fortuna che meritava – non per il mio racconto, che era ed è una facezia, un esercizio nell’abuso dei cliché, ma per il materiale di altissima qualità prodotto dai miei compagni di ventura.

Quella che da oggi potete scaricare in epub da qui, grazie al solito UbuntuOne, o da qui come PDF direttamente da WordPress è una versione espansa e riveduta.
Un Director’s Cut, se volete, di quella vecchia storia.
Con in più una sezione di contenuti speciali – come si conviene in queste occasioni.
Un dietro le quinte, un making of a modo suo…

Riveduta ma non ravveduta, ci tengo a sottolineare.
La storia è ancora sordida, umidiccia e feroce.
Come una grossa nutria impazzita.

La narrazione se la fa in barba a tutte le buone regole, oltretutto.
E se volete farvi un’idea di come possa essere una storia di 3000 parole narrata da otto narratori diversi, beh, non dovete fare altro che scaricarla.
E buona lettura.

Oh, già!
Il tasto per le donazioni.
Lo scarico è naturalmente gratuito, con la mia benedizione (per quel che vale), ma…
Quella vecchia antologia, nel lontano 2007, non rese un centesimo a nessuno dei partecipanti.
Per cui mi divertirebbe da impazzire, a tanti anni di distanza, pagarmi un BigMac con la Nutria.