strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


24 commenti

Il Ritorno dei Dinosauri!

Nuova edizione corretta ed ampliata

… e appena in tempo per Pasqua!

Con estremo piacere che annuncio il ritorno online del mio agile volumetto Il Destino dell’Iguanodonte (e altri pettegolezzi paleontologici), versione 2.0

Il volume riunisce in effetti due agili volumetti (Il Destino dell’Iguanodonte e La Vendetta del Brontosauro), in una nuova edizione illustrata, ampliata e corretta.

Gli anni eroici della paleontologia attraverso le imprese di viaggiatori, scienziati dilettanti, accaniti accademici, scrittori, giornalisti e varia umanità.
Dinosauri.
Rivalità professionali.
Truffe.
Ubriachezza molesta.
Esplorazioni.
Maledizioni indiane.
Con la partecipazione straordinaria di Charles Dickens, Mark Twain, Jules Verne, Arthur Conan Doyle, Edgar Rice Burroughs e… Godzilla.
Perché noi valiamo.

Il volume è disponibile in formato epub attraverso il servizio Ubuntu One

Non fatevi intimidire dal pulsante per le donazioni – lo scarico è gratuito.
Ma se vorrete offrire un chinotto all’autore, avrete la sua eterna riconoscenza, e lo aiuterete in questo modo a scrivere altri agili volumetti (sì, qui andiamo a chinotto).

Una versione in formato .pdf è in preparazione.

Il volumetto è anche disponibile sulla mia pagina degli ebook, e a breve comparirà sulle pagine del Lemuria Social Club.


26 commenti

Marte! 150 anni di scienza e immaginazione

Nulla va mai secondo i piani, come cantavano gli Styx.

Il piano iniziale prevedeva il lancio del’agile volumetto lemuriano Marte! 150 anni di scienza e immaginazione per il 9 del mese.
La stessa data che, per una curiosa coincidenza, la Disney aveva scelto per il lancio in Italia di John carter di Marte, il blockbuster basato sui lavori di Edgar Rice Burroughs, che figurano prominentemente nell’agile volumetto.
Ma ora scopriamo che la House of Mouse ha anticipato al 7 l’uscita della pellicola – probabilmente per bruciare il lancio di Marte!
Niente di meglio allora che rendere disponibile l’agile volumetto con due ulteriori giorni d’anticipo.
Dopotutto, è un gioco che si può fare in due.

Marte! è una breve panoramica sul rapporto che ha legato i terrestri ai marziani, nella scienza e nell’immaginazione, fra il 19° ed il 21° secolo, con enfasi particolare sulla natura avventurosa della questione (si tratta, dopotutto, di un Agile Volumetto Lemuriano).

Il campionario di citazioni e di titoli, di fatti e fattoidi, si accompagna a due appendici, una per i cacciatori di libri a remainder e sulle bancarelle, ed una sulla spaventosa Maledizione del Pianeta Rosso.

Il volumino è disponibile in formato epub, dalla mia pagina degli ebook (link in alto a destra) e dal catalogo del Lemuria Social Club (dove troverete anche altri titoli, molto interessanti).

Sulla base di varie richieste ricevute nei giorni passati, il volume viene anche rilasciato in formato PDF.
Anche questo si può scaricare dalla pagina degli ebook.

Marte! è disponibile gratuitamente – per quanto le donazioni siano come sempre beneaccette.

Buona Lettura!


15 commenti

Cose a venire

È con un certo piacere che annuncio la prossima uscita di un nuovo agile volumetto.

Mentre la revisione de Il Destino dell’Iguanodonte è ormai terminata, ed il volume opportunamente ampliato attende di tornare online, il 9 marzo vedrà l’uscita di Marte!, 150 anni di scienza e immaginazione.
Il testo è pronto, e qui di fianco c’è il preview della copertina.

Il volume è la parziale rielaborazione di un progetto che avevo messo in piedi anni addietro con un mio buon amico, ora impegnato in faccende che hanno una più elevata priorità.
Ma nel frattempo, ne approfitto per fare uscire questa breve carrellata sulla relazione personale che l’umanità ha con i Marziani, e soprattutto con il Marte di Wells, Burroughs, Brackett, Bradbury, Moore, Hamilton e più in generale con ciò che viene definito normalmente il genere “sword and planet”, o il “planetary romance”.
Senza dimenticare un paio di altri titoli essenziali.
Marte come luogo dell’avventura, insomma.

Niente di troppo esaustivo, ma neanche nulla di troppo estenuante.

Ci sono anche un paio di appendici che spero potranno essere interessanti.

L’agile volumetto sarà disponibile, in formato epub dal 9 marzo sulla solita pagina degli ebook, e attraverso il sito del Lemuria Social Club.
Sto anche valutando l’ipotesi di farne una versione in pdf.
Lo scarico è gratuito, anche se sono beneaccette le donazioni (ora abbiamo anche un bottone ad hoc).

Per una curiosissima coincidenza, pare che anche la Disney abbia deciso di lanciare nel nostro paese la pellicola John Carter, proprio aprendo il 9 di marzo.
Strano, eh?
Se non fossi assolutamente certo della correttezza della House of Mouse, sarei portato a sospettare che vogliano cavalcare il successo del mio agile volumetto per farsi pubblicità…


19 commenti

Il ritorno del Crocevia!

Niente di meglio di una botta d paranoia e di una nevicata eccezionale per mettere un po’ di fretta ad un progetto troppo a lungo sopito.

Release 2.0... più follia, più capolavori d'arte distrutti e saccheggiati, più dischi volanti. Perché noi valiamo.

Da oggi, guardando il menù in alto a destra noterete la voce e-book.
Si tratta di una pagina dalla quale sarà possibile scaricare i miei ebook – tanto quelli revisionati ed espansi quanto quelli nuovi.
E si comincia con l’ebook che ha dato il via all’intera faccenda – Il Crocevia del Mondo.

Il testo è stato revisionato, i refusi eliminati, ed è stata leggermente ampliato il testo.
Ora c’è qualcosa di più su Langdon Warner, oltre a qualche notizia sul disco volante avvistato da Nicholas Roerich.
Non molto, in verità, ma speriamo che in questo modo chi aveva acquistato la prima versione “fallata” si senta in qualche modo ricompensato.

Il file è un epub da circa 800 k e si scarica passando per 4Shared, un servizio gratuito di hosting che, per ora, pare funzionare.

Lo scarico è gratuito.
Feedback, commenti, recensioni entusiastiche e lodi sperticate sono benaccetti.

Mi sarebbe piaciuto metterci un bottone di PayPal, per consentire una donazione libera, ma il mio account PayPal in questo periodo fa le bizze.
Quindi, niente donazioni, per il momento.
Ma ci organizzeremo, in quel senso, oh, se ci organizzeremo… il desiderio ultimo è quello di carpirvi denaro, in quantità stravaganti, e spenderlo in sciocchezze.

Ci sono altri agili volumetti in arrivo, ed il Lemuria Social Club lavorerà a pieno regime, nel 2012.

Ma per il momento, siamo nuovamente in attività…
E buona lettura.


16 commenti

Ritirata Strategica

Nel momento in cui leggerete questo post, i miei due ebook, Il Crocevia del Mondo e Il destino dell’Iguanodonte non saranno più disponibili tramite la piattaforma Simplicissimus, né altrove.

Il motivo della scomparsa di questi due testi necessita io credo di qualche spiegazione.

Andiamo con ordine.

Molti anni addietro mi ritrovai a rispedire un libro acquistato a caro prezzo all’editore, con tutti gli errori di traduzione sottolineati in rosso.
Errori badate, non minuzie – non le dannate d eufoniche.
Cose tipo Ostrich tradotto come Ostrica.
Il famigerato olio di castoro.
Il volume ne straripava.
L’editore non mi diede risposta (non che mi attendessi nulla di diverso), ma fallì da lì a poco (idem).

Ho sempre sostenuto che chi mette in commercio un volume con degli errori, vende a tutti gli effetti merce fallata, e dovrebbe avere il buon gusto di fare uno sconto agli acquirenti.

Il (poco a dire il vero, ma sufficiente) feedback ricevuto riguardo a Il Crocevia del Mondo mi ha segnalato, circa una settimana dopo la pubblicazione, a Maggio, una serie di problemi e mi ha obbligato a rivedere il mio file e ricaricarlo.
Un impiccio, ma più che gradito – vista l’alternativa.
Problemi simili mi sono stati segnalati anche per il libro sull’iguanodonte e i suoi amici – per cui mi sono mosso per rivedere e ricaricare appena possibile anche quello.
Ma mentre rivedevo l’Iguanodonte, qualcos’altro è emerso – il mio file corretto di Crocevia non era mai stato aggiornato.
Nei sei mesi passati ho perciò venduto un testo fallato.
Senza saperlo, ma è una magra consolazione.

È quindi, io credo, ora di mettere i soldi dove ho messo la bocca, come dicono gli americani. Continua a leggere


14 commenti

Due agili volumetti al prezzo di uno

È ormai disponibile il mio nuovo agile volumetto – un nuovo saggio sugli anni eroici della paleontologia.
Si intitola Il Destino dell’Iguanodonte (e altri pettegolezzi paleontologici), ed ha una storia un po’ travagliata.
All’origine avrebbero dovuto essere due agili volumetti, intitolati rispettivamente Il Destino dell’Iguanodonte e La Vendetta del Brontosauro.
Il primo dedicato agli sviluppi della paleontologia nel Vecchio Continente, l’altro dedicato al Nuovo Mondo.
Però i due volumi, separati, erano a mio parere inferiori alla loro somma – difficile apprezzare il primo senza il secondo, impossibile arrivare ad un quadro completo considerandone uno solo.
Insomma, i due volumi separati non erano ciò che io avrei voluto leggere.
E così ho preso una decisione un po’ drastica, e di due ne ho fatto uno.

Il risultato è un agile volumetto che infrange la regola base degli agili volumetti – quella di tenersi sotto le cento pagine.
Il Destino dell’Iguanodonte arriva a 170 pagine in formato B5.
Una bella mazzata, una sforatura non da poco.
Che fare?

Ho sentito anche il parere di altri dotti lemuriani, e sono giunto alla conclusione che l’intera faccenda si poteva risolvere con un astuto maneggio promozionale.

Perciò la cosa funziona così…

Fino alle 24 del 31 di dicembre 2011
Il Destino dell’Iguanodonte è disponibile per il solito prezzo di 99 centesimi.
Con l’anno nuovo verrà riprezzato alla vertiginosa cifra di 1.49 euro.

E in fondo ha un certo senso, che un volume sui dinosauri sia fuori scala…

Vorrà dire che si vendicherà un'altra volta

Perciò affrettatevi, come si suol dire – sono 170 pagine di fossili, faide accademiche, corruzione politica, pistolettate, stravaganti pratiche gastronomiche, ubriachezza molesta, errori colossali, malafede, disastri, e Arthur Conan Doyle.
E dinosauri, naturalmente.
Dinosauri come se piovesse.

Il volume è moderatamente ma elegantemente illustrato.

Lo si può avere, alla cifra scontatissima di 99 centesimi, in formato epub, da questo link – o presso i migliori spacciatori di letteratura in formato elettronico.
La versione Mobi sarà disponibile a breve.

E non mancate di fare un salto al Lemuria Social Club per scoprire il nostro sempre più ampio catalogo di saggi autoprodotti, agili e a prezzi ridicoli (quando non decisamente regalati).

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo


11 commenti

Navi fantasma

Scrivere una recensione per Navi Fantasma, l’ultimo (in ordine di tempo) ebook sfornato dal nostro comune amico Alessandro “Mcnab” Girola è problematico.

In primo luogo perché, lo sapete, è convinzione diffusa che i lavori degli amici non si recensiscano.
“Eh, bella forza, è amico suo…”
Forse è per questo che si immagina normalmente lo scrittore solo e senza amici – perché così si può star tranquilli sull’oggettività dei suoi recensori.

Poi c’è la storia che la recensione negativa è più onesta di quella positiva.
“Tutti buoni, a dir bene di questo o di quello…”
E che qui è un auitentico problema, perché di Navi Fantasma posso solo dire bene.
È ben scritto, presenta una galleria di eventi inquietanti al punto giusto senza mai deragliare nel sensazionalistico o nell'”Effetto Giacobbo”.
Se vogliamo trovarci un difetto è breve – si arriva in fondo e se ne vorrebbe ancora.
Ma è un difetto al quale si pone facilmente rimedio.

C’è poi da aggiungere che l’ebook gratuito di Alex fa parte di un progetto nel quale stiamo cercando di offrire un altro tipo di ebook – l’agile volumetto del fantastico e del misterioso.
E il primo a buttar fuori un affare del genere sono stato io – il che fa di Mcnab e me due complici che stanno chiaramente tramando qualcosa ai danni dei poveri, ingenui, candidi lettori là fuori.
Quacosa che – conoscendoci – coinvolge casse di dobloni illecitamente estorti, la sovversione dello stato, e le vostre figlie corrotte ed avviate ad una vita di stravizi nei bar dell’angiporto di Lemuria.

Il che ci porta al Lemuria Social Club, che ospita tanto le uscite di Alex quanto le mie, ed è chiaramente qualcosa di malvagio, e che tende a sottrarre visibilità ad individui infinitamente più dotati di noi in campo letterario.

Ed io c’ho fatto la postfazione, al libro di Girola.
Figurati se ne parlerò male, no?

E per finire – recensire un ebook gratuito?
Se è gratis non vale nulla, giusto?
Perché se ha un prezzo, ci si lamenta che è troppo salato e poi l’ebook si ruba su eMule – se invece è gratis, lo si scarica a prescindere e poi ci si scorta di leggerlo, ma in generale se ne pensa male.

Insomma – una bella serie di problemi.

Che sono tutti assolutamente privi di significato.
Navi fantasma si legge in una sera, e ci lascia con la voglia di leggerne ancora.
È scritto con un taglio giornalitico privo di sbavature.
Ha una copertina fantastica.
Non costa una lira.

Leggetelo.

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo


21 commenti

A Lemuria!

Da dove cominciare?

Beh, circa un mesetto fa è uscito Il Crocevia del Mondo, primo esperimento del sottoscritto nel campo dell’editoria elettronica autogestita.
Non è andata poi male.
Un po’ di copie sono state vendute.
Ho ricevuto delle recensioni positive.
Ho persino ricevuto due mail di feedback (voi sapete chi siete – grazie!)
Con gli introiti mi sono concesso una ricca pizza margherita accompagnata da tre quarti di San Pellegrino frizzante.

Un successo, dal mio punto di vista.
Ed un gran divertimento.

E allora perché non rifarlo.
E quindi, ho avviato i lavori su un secondo volume.

Ma c’è un ma…

Io non posso trasformare strategie evolutive in una macchina promozionale – continuare a postare su quanto sono bravo e quanto sono belli i miei ebook.
Semplicemente sarebbe sbagliato.
Perciò, ho messo in piedi una vetrina apposta.
Qui segnalerò certamente le mie prossime uscite, come ho sempre fatto.
Ma per pavoneggiarmi e martellare il pubblico, ho messo in piedi un sito a parte.

E dovendo trovargli un nome, l’ho chiamato Lemuria Social Club.
Mi suonava bene.

Il fatto è, tuttavia, che mentre io me la ragionavo a questo modo, anche altri se la ragionavano uguale.
O molto simile.

Stanno per uscire altri saggi brevi di taglio divulgativo e genere avventuroso.
E mi fa molto piacere – perché si tratta di ciò che scrivo poiché mi piacerebbe leggerlo.

Per cui prossimamente il Lemuria Social Club (del quale rimango, nel bene e nel male, l’unico responsabile, nonostante possa contare su un paio di collaboratori di lusso), ospiterà anche altri ebook.
Altri brevi saggi sospesi fra il reale ed il romanzesco.
Altri agili volumetti del fantastico e del misterioso.

In questo modo, qui continueremo a chiacchierare del vento e della pioggia, come si suol dire.
Là invece ci pavoneggeremo.

Per cui, se vi gira, fateci un salto.
C’è poco da vedere, ci sono ancora scale ed impalcature, ma il sito è agibile.
Crescerà.

Lemuria Social Club

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo