strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


1 Commento

Decimo giorno, decima lezione

yojapanAncora particelle.
Ne, che è la più facile del mondo, perché equivale al “neh” piemontese.
To, che sta per “insieme con”.
E yo, che con buonapace dei rapper là fuori vuol dire “!”
E poi, visto che stiamo accelerando di nuovo, un bel discorsino sull’ordine standard della frase giapponese minima.
soggetto+wa+complementi diversi (legati da particelle diverse) +verbo in masu(ka/ne/yo)+
Chiudiamo con un piccolo esercizio di scrittura, e anche oggi è fatta.