strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


2 commenti

Ventunesimo giorno, ventesima lezione

learning-spanish-for-beginners-ser-vs-estar-cat-on-tableBasu ni norimasu – ovvero, prendiamo l’autobus.
La ventesima lezione è quella dei complementi di luogo e di mezzo.
E quindi via con le preposizioni – ue, soto, shitasopra, fuori, sotto.
E poi i verbi per andare, salire, scendere, spostarsi.
E prima e poi, e poi le direzioni – avanti, indietro, a destra a sinistra.
Koosaten o migi e magarimasu all’incrocio gira a destra.
E possiamo finalmente dire the cat is on the table, però in giapponese: teburu no ue ni neko o arimasu.
È un traguardo fondamentale in qualsiasi lingua.


Lascia un commento

Sesto giorno, sesta lezione

hiragana_no_button-p145656103628580990en872_216Dare, Doko, Nan. Chi, Dove, Cosa.
Ora sì che possiamo parlare – e fare domande.
Nootoo wa doko desu ka?
Nooto wa sensei no neko no shita ni desu.
Esatto – nella lezione sei c’è la particella più potente della lingua giapponese – il “no”
Watashi no sensei no neko arukimasen.
Povera bestia.
Continua il carico di vocabolario e continuano gli esercizi sugli hiragana.
Il futuro è splendente.