strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


30 commenti

Da qualche parte tocca cominciare

OK, e così sono andato e l’ho fatto.
Ho postato una risposta ad una offerta di lavoro da parte del Nuseo di Storia Naturale di Londra.

Sì, questo qui…

Un posto per un anno a Londra, come responsabile della didattica.
Non credo di avere grosse possibilità.
Il posto è più adatto ad una persona più giovane di me, con delle qualifiche più strutturate.
Che sia già sul posto.
Però chissà.
Se non ci avessi provato, non avrei certamente avuto alcuna possibilità.

Ed è stato bello scoprire che agli inglesi del NHM non interessa l’anno in cui mi sono laureato, e neanche la votazione.
Che non si sognano di domandarmi “quanto pensi sia il compenso adeguato per il tuo lavoro”*, ma anzi, me lo dicono forte e chiaro a pagina uno.
Che non vogliono il mio CV – e che anzi, qualunque proposta di collaborazione che non passi attraverso il loro formato e la loro modulistica verrà annientata.
Che mi mandano una mail 24 ore dopo dicendo che i miei dati sono nel pool di valutazione.
È un altro mondo.

E poi c’è un altro motivo, per connettersi al sito del NHM e riempire la loro modulistica.
Si tratta di vincere la paura.

Perché è facile, a chiacchiere, dire sì, vado all’estero, anche un posto da telefonista a Taiwan è comunque meglio che in Italia.
È molto facile.
Ma premere il pulsante invia della mail con allegato il curriculum è tutta un’altra cosa.
Esporsi al rischio che arrivi una risposta che ci dice

Wow! Sei proprio chi stavamo cercando. Ti aspettiamo a Seoul fra tre giorni per discutere i dettagli…

… fa paura.

C’è una specie di sfarfallamento, a livello del diaframma, mentre si riempie il modulo online, mentre si elencano le qualifiche, mentre si scrive nella casellina di testo perché siamo la persona più adatta per questo posto…

È un po’ come prima di tuffarsi.

Perciò sono andato e l’ho fatto.
Ora che il primo è andato, ne verranno molti molti altri.
Tanto ormai, sono compromesso, giusto?

————————————————-

* mai è esistito momento più falso e stupido nell’intero processo di selezione del personale.
Sì, lo considero peggio del test grafologico per stabilire se il candidato sia una persona affidabile da come fa il taglio alle T.