strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


12 commenti

Una notte selvaggia fra i libri

Questa è colpa di Ferruccio Gianola, ma anche la Clarina ci ha messo del suo (per di più barando).
Dopo la mazzata psicologica della top five di identità parallele, qualcosa di spensierato e un po’ folle è assolutamente il benvenuto.
Quindi, nelle parole del’ideatore di questa faccenda…

Allora partiamo da questo presupposto: mi sono accorto di avere dei poteri che mi permettono di fare uscire dai libri i personaggi letterari che desidero. Certo, questa potrebbe essere la brillante idea attorno a cui costruire un romanzo e non è detto che non possa farlo più avanti.
Per il momento però, questo stratagemma mi serve soltanto per organizzare un’uscita con cinque personaggi presi dalle mie storie preferite e passare una notte folle con loro.

Ah, un po’ come il protagonista di quel romanzo diThorne Smith, anni ’30, La Vita Notturna degli Dei… anche se lui faceva animare le statue, non uscire i personaggi dai libri.

E potrei far notare che la semplicità quasi zen della proposta di Ferruccio solleva la mai risolta faccenda di cosa sia letteratura e cosa no.
Perché non è che si devono citare solo classici, vero?
No, eh?

Ma avanti, è una bella serata primaverile.
Con chi andiamo a mettere a soqquadro la città?

Continua a leggere