strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


Lascia un commento

Odds and Ends n°4

Ho appena pubblicato la quarta selezione di Odds and Ends per i miei sostenitori su Patreon. Questa settimana, un videogioco gratuito, uno dei migliori giochi di ruolo in circolazione, Humphrey Bogart e Lauren Bacall, un fantastico romanzo fantasy (gratuito) e una selezione gratuita di canzoni dei They Might Be Giants.
Perché è bello essere miei sostenitori su Patreon.
(così, per dire)


Lascia un commento

Pro-memoria per i miei supporter su Patreon

E anche per tutti gli altri: la prima uscita della nuova rubrica Odds and Ends, in cui segnalo cose che mi piacciono e che potrebbero piacere anche a voi, è stata pubblicata sulla mia pagina Patreon, e contiene:

  • due libri, dei quali uno massicciamente scontato e uno gratuito
  • un book bundle (7 ebook per 86 cent)
  • un documentario che potete guardare gratis online
  • un corso gratuito per chi ama leggere
  • una gita virtuale nell’Antico Egitto
  • un gioco gratuito per smartphone

Se siete miei sostenitori su Patreon e non l’avete ancora fatto buttateci un occhio, e se avete voglia per cortesia ditemi cosa ne pensate. Io mi sto divertendo molto a setacciare la rete in cerca di materiale che valga la pena segnalare, ma fatemi sapere se piuace anche a voi.

E grazie!


6 commenti

Varie & Eventuali

Dicono che dovremmo sempre rubare dai migliori, e hanno ragione. Ad esemio: la scrittrice e game designer Shanna Germain ha appena lanciato la sua pagina Patreon, e tra i vantaggi che offre ai suoi sostenitori c’è una collezione di cose interessanti – gratuite o poco costose – che le piacciono e che pensa i suoi sostenitori potrebbero gradire.

E questa è una grande idea, e vale la pena rubarla.
Dopotutto, faccio già qualcosa di simile con la Karavansara University e in italiano con strategie evolutive book club, e una raccolta settimanale di cose interessanti per i miei supporter sembra perfetta per espandere la mia offerta Patreon.
Potrei chiamarlo Odds and Ends.

Continua a leggere


16 commenti

Libri, link, idee, cose da provare

Qualche giorno addietro parlavo con una lettrice di lungo corso di questo blog che è anche una mia supporter su Patreon (è bello essere miei supporter su Patreon, lo sapete, vero?), e ne ho ricavato due interessanti consigli.

E io ascolto e seguo (quasi) sempre i consigli dei miei sostenitori su Patreon.

Consiglio numero uno: perché non mettere i link commerciali ai libri che normalmente segnalo e suggerisco su questo blog, in modo che i miei affezionati lettori possano acquistarli senza dover perdere tempo a fare una ricerca su Amazon, e io al contempo ne ricavi qualche centesimo?
Perché, ho spiegato, statisticamente i miei affezionati lettori non cliccano sui miei link commerciali.
Ma ci possiamo comunque provare – male non fa.

Consiglio numero due: perché non aprire una rubrica su questo blog che funzioni come un club dei lettori, nel quale consiglio libri, e poi magari se ne chiacchiera e se ne discute?
E qui mi sono detto… perché no?

E allora cominciamo con qualche idea e poi con un esperimento.

Continua a leggere


4 commenti

La Moglie della Cascata, un’anteprima

La Moglie della Cascata è pronto. Sto cincischiando col file, e devo ripulire la traduzione in italiano.

frontier#3

L’idea per la storia me l’ha data un documentario sul Giappone visto di recente, incui venivano mostrate, tra le altre cose, due cascate che, per la tradizione scintoista, erano appunto sposate.
Una cascata maschio e una cascata femmina.
Buona idea per una storia, mi sono detto.
Ed eccola qui.

Comincia così… Continua a leggere


13 commenti

Notizie dalla Frontiera

Devo ammettere che Tales from the Frontier non è il massimo, come titolo, ma considerando come la serie ha preso forma in maniera storta e spontanea, credo sia OK seguire il flusso e vedere dove andiamo a finire. Se non altro, l’etichetta descrive esattamente il contenuto della scatola.

tales from the frontier title splash

Ricapitolando…
L’ambientazione prese forma in un test di scrittura fatto per entrare come collaboratore su un manuale per un gioco di ruolo. Avevo un numero limitato di parole per dare un po’ di colore locale e di ambientazione. Mi immaginai perciò un’area montuosa al confine fra quasi-l’India-Mughal e non-proprio-la Cina-dei Tang, e andai avanti da lì. Continua a leggere