strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


15 commenti

Aglio, olio e peperoncino

L’altra sera sfogliavo un sito web di quelli dove si ritrova gente in mimetica per discutere di calibri, cadenze di tiro, e altre amenità.
Ci sono capitato per caso seguendo una serie di link abbastanza convoluti.
Comunque…
Sfogliando questo sito web, mi sono imbattuto in un bell’articolo, molto ben scritto, su come si allestisce un kit di pronto soccorso.
La regola empirica, stando all’autore, è molto semplice – mettete nel vostro kit di pronto soccorso solo quelle cose che sapete usare.
Inutile avere medicinali o strumenti che non sapreste adoperare.
Che pare la scoperta dell’acqua calda, ma a ben pensarci, è estremamente ragionevole *.
Al limite, diceva il tipo, se vi accorgete che nel vostro kit ci sono solo cerotti e acqua ossigenata, sapete che è ora di seguire un corso di prontosoccorso.
Ineccepibile.

In cucina è più o meno lo stesso.
Perché è vero, non è sempre caviale, ma in dispensa è indispensabile avere una specie di kit di sopravvivenza, qualcosa che siamo perfettamente in grado di mettere in campo con zero preavviso, che accontenta tutti, che risolve.

E qui, il mio kit minimo è abbastanza semplice – un pacchetto da un chilo di spaghetti De Cecco numero 12, una bottiglia di olio, un vasetto di miscela di peperoncino e aglio liofilizzato.
Aggiungere acqua e sale. Continua a leggere