strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


12 commenti

La genetica della pizza

L’altro giorno ho letto una cosa su internet.
Una frase, che diceva…

Uno scrittore italiano che dichiara di ispirarsi a Charles Bukowski e Jack Kerouac mi sembra un cinese che vuole aprire una pizzeria a Napoli.

Frase terribilmente infelice, non trovate?
E voi mi direte, ma no, dai, magari intendeva in senso buono, l’autore dell’osservazione

Uno scrittore italiano che dichiara di ispirarsi a Charles Bukowski e Jack Kerouac mi sembra un cinese che vuole aprire una pizzeria a Napoli – deve impegnarsi a fondo e lavorare duro, ma se si dedica con passione a ciò che vuole fare, ci riuscirà.

No, vero?
Lo temevo.
Continua a leggere


11 commenti

La saggezza della salamandra

ImageSto leggendo uno strano libro.
Non è che mi sia capitato per caso – l’ho visto, mi incuriosiva la copertina, mi incuriosivano le voci sentite in giro, e tutto sembrava indicare il fatto che questo è il genere di lavoro che va a solleticare una delle mie vecchie ossessioni.
E così…
Sto leggendo uno strano libro.

Il romanzo – perché è un romanzo – si intitola The Salamander Club, ed è l’opera prima di una coppia di autori svedesi, marito e moglie.
Lui, Mats Erikson, è ingegnere e psicologo, lei, Karin Erikson, è da sempre impegnata in attività no profit e progetti internazionali.
Il loro romanzo è, dichiaratamente, un romanzo didattico.
È stato scritto con uno scopo che non è esclusivamente l’intrattenimento del lettore.
L’idea è che il romanzo debba veicolare una certa serie di informazioni, insegnare un certo metodo, stimolare lo svilupparsi di un certo approccio alla realtà.
Mica robetta.

Ma di cosa parla, The Salamander Club? Continua a leggere


9 commenti

Grazie

Vale più di qualsiasi premio.

Un breve post, questa mattina di Pasqua, per ringraziare tutti coloro che nelle ultime settimanehanno scaricato i miei agili volumetti, e tutti coloro che dopo averli letti hanno schiacciato il pulsante delle donazioni.

Ho già detto in passato che con i miei volumini non intendo diventare ricco, né potrei illudermi di riuscirci.
Ma per chi scrive, la soddisfazione di potersi pagare una pizza col frutto del proprio lavoro è qualcosa di molto importante.

Grazie ancora.

Ci sono altri volumi in arrivo.