strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


8 commenti

Santi & Fattucchiere, giorno zero

E siamo partiti.

Novantatré giorni, o se preferite tre mesi come segnala anche il contatore qui a destra (o qui sotto, se state leggendo questa pagina su uno smartphone).

WordPress non mi permette purtroppo di inserire il widget interattivo ultracool che si aggiorna da sé di Produzioni dal Basso, e quindi dovremo accontentarci di una cosa artigianale – la pagina del progetto, con una descrizione di massima, è qui.

Riassumendo – una storia di circa 30.000 parole, intitolata Santi & Fattucchiere consegnata entro 93 giorni1 a tutti coloro che faranno una donazione.

Su suggerimento di molti di voi, sto cercando un modo per riuscire a fornire anche una versione cartacea a coloro che ne faranno richiesta e doneranno… bah, diciamo più di una cifra x ancora da stabilire.
Ma ne parliamo con calma.

Una volta scaduti i 93 giorni, la storia non sarà più disponibile in nessuna forma per almeno un anno, e poi si vedrà.

Che dire – buttateci un occhi, e pensateci su.

E grazie!


  1. non diciamolo troppo forte, ma conto di averla pronta per molto prima, salvo incidenti. 
Annunci


Lascia un commento

Storie & Crowdfunding – pronti a partire

E così è fatta.
La pagina per il crowdfunding di Santi & Fattucchiere è pronta, e varrà pubblicata entro 24 ore.
E naturalmente ne darò notizia anche qui, domani, e poi divulgherò il link urbi et orbi.

A quel punto, vedremo cosa si riesce a fare in 90 giorni.
Il modello che abbiamo scelto per il progetto è quello della donazione libera mediante PayPal.
Non ci sono target, non ci sono ricompense.
Chiunque parteciperà, ricevera entro il 15 di settembre 2017 l’ebook della storia, in formato epub, mobi e pdf.

writer-man_112013_092016_mg_6081

Ho pensato a lungo se fare o meno una cosa a livelli, del tipo “versate per lo meno X euro e avrete anche il cartaceo”, oppure “versate x euro in più e un personaggio col vostro nome verrà accoppato in maniera terribile entro i primi sette capitoli”, ma poi mi sono detto che sarebbe stato antipatico.
L’intera faccenda è cominciata con un gruppo di amici che volevano farmi un regalo ma si sentivano in imbarazzo a mettere delle banconote in una busta o a pagarmi un buono su Amazon.
Non creiamo ulteriore imbarazzo mettendo delle tariffe.
Magari la prossima volta, OK?
Se ci sarà una prossima volta. Continua a leggere