strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


2 commenti

Né Pavese, né Fenoglio

51dssuaf3ol

Signore e signori, Willi e i Superbi!

On the road.
Unitevi anche voi a Don Cornelio Zanella il fisarmonicista spretato, ad Augusto il Notaio alla chitarra e alla sezione ritmica dei Fratelli Pesce. Salite sul palco con i Fiati Occasionali e le coriste note come Fede, Speranza e Carità, per un’estate on the road fra le colline e i vigneti di Langhe e Monferrato.
Lunghe giornate di tedio.
Serate tutte uguali a far ballare la gente per pochi soldi.

O forse no.
Un tarlo sta tormentando la mente sconvolta di Willi, mediocre strimpellatore e leader della band, spingendolo lentamente verso la follia.
Quale tragedia sta per consumarsi fra feste patronali e balere di terz’ordine?

“Rossa come il Peccato” è il sesto Orrore della valle Belbo, e porta l’azione in una direzione radicalmente diversa rispetto alle storie precedenti.

selection_011

Scusatemi. Dovevo condividerla.


6 commenti

Visitate la Valle Belbo – Gratis!

rossacomeilpeccatosmallRossa Come il Peccato sta andando più che discretamente bene nella classifica nazionale dell’horror, ed è un gran bel modo, io credo, per tornare a pubblicare nuovi Orrori della Valle Belbo.
Il piacere di descrivere il luogo in cui si vive come l’anticamera dell’inferno, e di descrivere i prorpi vicini di casa come cannibali degenerati adoratori di Tsatthoghua (o qualunque altra permutazione o variazione sul tema), non ha prezzo.

E per festeggiare questo inaspettato – per alcuni – ritorno alle brume della Valle, ho deciso di regalare un po’ di copie del primo, originale Orrore della Valle Belbo.
Così, tanto per invogliarvi a leggere anche tutti gli altri – e soprattutto ad invogliare chi finora tentennava.

Perciò, per le prossime 36 ore – compatibilmente con i famigerati tempi di latenza di Amazon1La Notte dei Cacciatori sarà disponibile gratis per lo scarico.

Spero vi piaccia.

cacciatori small

Se lo avete già letto – nel qual caso grazie – potete comunque spargere la voce.

E naturalmente opinioni, recensioni e commenti sono davvero graditi.

Buona lettura!


  1. “tempo di latenza” è un po’ come dire che io determino inizio e fine del periodo di promozione, poi gli gnomi del signor Bezos fanno quello che gli pare… può darsi che mentre state leggendo queste righe la campagna non sia ancora iniziata, o che, passate le 36 ore, possiate ancora scucire la copia gratis. Amazon si muove in modi misteriosi, di solito a scapito dei miei interessi. 


11 commenti

Ritorno alla Valle Belbo

rossacomeilpeccatosmallRossa Come il Peccato, il sesto Orrore della Valle Belbo, dormiva sul mio hard disk da un paio d’anni – e prima di allora aveva occupato alcune pagine di quaderno, ormai perse chissà dove.

Il mio nuovo ebook è una strana bestia, e di orrifico nel vero senso del termine ha poco – a meno che non siate musicisti.
Allora l’orrore vi travolgerà.

Ma più in generale, si tratta di un tassello importante nella serie de Gli Orrori della Valle Belbo.
Fin qui abbiamo avuto un orrore lovecraftiano, un horror psicologico, un B-movie in stile anni ’80, una fantasia dunsaniana e un body horror con annesso omaggio a un classico Universal.
Era il momento giusto per infilarci una tarantinata. Continua a leggere