strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


9 commenti

Sul Confine con MacDonald Fraser

Tre libri in un solo post.
Magari quattro.
O cinque.

George MacDonald Fraser è stato un autore di romanzi storici di razza, con una sorprendente e variegata formazione.
Studente di medicina come voleva la tradizione di famiglia, sottufficiale dell’esercito britannico in Birmania, poi giornalista e sceneggiatore.
Nel 1969, seduto al tavolo della cucina, scrisse in un mese il primo romanzo della serie dedicata a Sir Harry Flashman (del quale ho parlato fin troppo estesamente), diventando autore di successo.

La passione per la storia che informa tutta la narrativa di Fraser ebbe anche due uscite nell’ambito della saggistica.
Uno dei due volumi è l’eccellente The Hollywood History of the World, curiosa collezione di titoli di film che si concentra su quelle pellicole che hanno rispettato, per sceneggiatura e casting, la realtà storica.
Un caso unico, fra tanti volumi che si concentrano sugli svarioni e le brutture.
Il volume è anche giustamente famoso per il tranciante giudizio dell’autore su Rambo “troppo volatile per essere un buon soldato e poi, uno che gira per la giungla senza camicia è uno che i guai se li vuole cercare.”
Continua a leggere