strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


13 commenti

Sogliole d’emergenza

A volte la vita è dura.
Hai deciso di dedicare il punte lungo 25 aprile/1° maggio a farti i fatti tuoi.
Scrivere, per dire.
Si regredisce allo stato animale, non ci si rade, non si fanno i letti, non si osservano orari, si vive di toast, tramezzini, junk food assortito, ed una marea ribollente di té nerissimo.
Tuo padre rischia di dare alle fiamme la casa preparandosi due uova al tegamino, ma ehi, è tutto parte della dura vita dello scrittore pulp.
Ci può stare.
E poi, a metà pomeriggio, a due giorni dalla fine, una manciata di parenti decide di farti un’improvvisata.

Ma cosa stai sempre al computer a giocare!

Loro sono qui per farti divertire, per riportarti ad una vita normale – che tu lo voglia o meno – nel senso che dovrai scarrozzarli fra le colline, mostrargli un po’ di romanico sfuso, e poi passargli cena.

Ma non stare a fare nulla di complicato, eh!

La desolazione dello Jundland – java, sabbipodi, e occasionalmente Ben Kenobi.

Ok – si potrebbe ordinare una pizza…
Ma la pizzeria è chiusa per ferie.

Il tuo frigorifero, ululante come la Desolazione dello Jundland, contiene…
. 7 uova
. 2 limoni
. una confezione di succo d’arancia
. il necessario per preparare 4 toast e altrettanti panini al salame.

Il freezer contiene una vaschetta di mediocre gelato e due confezioni fossili di filetti di sogliola puliti, per un totale di 800 grammi.

Non è sempre caviale, ed ormai dovresti saperlo, giusto?
Le lancette corrono.
Cosa fai? Continua a leggere