strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


15 commenti

Perduto nella traduzione?

Douglas Adams diceva che la miglior scusa per non lavorare è fare l’upgrade del computer.
Così io ieri mi ci sono messo d’impegno ed ho aggiornato il sistema a Ubuntu 11.10
Sarò disorientato per qualche giorno, ma la transizione è stata – quasi – indolore.
Lentissima, ma quasi indolore.
Odio gran parte delle innovazioni – tutte mirate a rendere il software fruibile a bonobo ubriachi – ma ci sono effettivamente dei miglioramenti.

Comunque, mentre Ubuntu si upgradava, mi sono preso qualche minuto per fare channel-surfing – in italiano per zappettare da un canale all’altro alla disperata ricerca di una traccia di vita intelligente.
E così sono andato a sbattere sul David Letterman Show, ora disponibile via Demenziale Terrestre, e sottotitolato per i non anglofoni.

Ammetto di non essere esattamente un fan di Letterman.
Ma c’era O’Riley come ospite – il noto commentatore di Fox News – ed avevo voglia di beccarmi una bella dose di neofeudalesimo diretto.

E la mia attesa non è stata delusa – O’Riley ha ovviamente descritto l’idea di tassare i più ricchi come “lotta di classe” (ma si usa ancora?) ed ha fatto presente che l’assistenza medica e le reti di sicurezza socio-economiche sono sostanzialmente nocive; c’è il 9% di drogati in America, dice O’Riley (e a sentirlo si direbbe anche qualcuno di più), e l’assistenza medica gratuita vorrebbe dire tassare gli elementi produttivi della società per pagare le dosi ai drogati.
Non fa una grinza – se siete sotto crack.

Ma è stata un’altra cosa ad attirare la mia attenzione.
I sottotitoli.
Perché quando Letterman dice whore – che si tradurrebbe puttana – i sottotitoli dicono escort?
Perché quando O’Reily dice libertarian, i sottotitoli dicono liberal?

Non ho voglia di pensare a cospirazioni malate.
Ma che diamine, scambiare un libertario per un liberal è un grosso errore classificativo politico.
Quanto ad ingentilire le puttane in escort, la storia la conosciamo bene.

Bah, torniamo a studire la nuova interfaccia grafica di Ubuntu.

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo