strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


10 commenti

Un tranquillo signore di campagna – James Herbert

Questo è un post del piano bar del fantastico, richiesto dal mio amico Elvezio Sciallis.
E chi sono io per rifiutare?

theratsLa nostra storia comincia nel 1974, quando un’orda di topi mutanti grandi quanto cani lupo, si scatena a Londra, portando morte e devastazione.
Il romanzo si intitola The Rats, e l’autore è il trentenne James Herbert, che ha avuto l’idea guardando Dracula.
Herbert ha trascorso gli ultimi due anni scrivendo questo romanzo asciutto, costruito in un alternarsi di una trama principale – i nostri eroi contro i topi – e varie vignette – i topi che compiono la loro orrida opera sugli ignari cittadini.
Il romanzo è crudo, anche un po’ grezzo, non privo di un perfido umorismo.
Il successo è colossale – il libro vende 100.000 copie in tre settimane.
James Herbert è un pubblicitario – proprio come Henry Kuttner, che una quarantina d’anni prima esordì con l’altrettanto folgorante, crudo ed ironico The Graveyard Rats.
Il paragone non è casuale.

Continua a leggere