strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


5 commenti

Il freddo continua, la vecchiaia avanza


Non ci sono molte cose che si possano fare in queste giornate gelide.
Di giorno, si oscilla attorno allo zero, in tutti i sensi.
Di notte il termometro scende a meno dieci.
Le starde sono coperte da un foglio di ghiaccio, l’amministrazione locale ha finito il sale.
E le idee.
Da tempo.

Oggi, per celebrare l’anno nuovo e la crisi, l’agenzia delle entrate ha recapitato il bollettino per il pagamento del canone TV.
A mio nome, perché ora tocca a mé.
Oltre cento piastre per il privilegio di guardare vecchie repliche e pubblicità su quello che mio nonno buonanima chiamava “il cristallo”.

Billy Crystal diceva che ti rendere conto di essere invecchiato quando all’improvviso il rock’n’roll diventa troppo rumoroso.
Il col rock’n’roll non ho problemi, per ora, ma trovo insopportabile il rumore delle pubblicità televisive – volume troppo alto, musica invadente e troppo acuta, con tempi troppo veloci.
E dannatamente troppa, comunque la si rigiri.

https://i0.wp.com/www.aceshowbiz.com/images/photo/tia_carrere.jpg
E l’altra sera, spaventosamente, mi sono addormentato davanti alla TV.
C’era Relic Hunter.
Se ai tempi di Wayne’s World mi avessero detto che mi sarei un giorno addormentato mentre c’era Tia Carrere sul mio televisore, avrei detto che erano pazzi.
E invece…

Evidentemente sto invecchiando.
O forse è invecchiata Tia Carrere.

O magari è solo Relic Hunter, che è una porcheria.

Comunque fa un freddo dannato…