strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


10 commenti

Prigionieri dell’universo perduto

Carrie è una giornalista televisiva che cura una trasmissione sulla pseudoscienza.
Dan è un elettricista.
Per motivi lunghi a spiegarsi, i due si ritrovano nella villa-laboratorio del dottor Hartmann (e già marca male, perché ha quelle due n che fanno tanto scienziato pazzo) quando una scossa di terremoto li fa cascare nella macchina per la trasmissione della materia inventata dallo scienziato.
Si ritrovano così in un universo parallelo.
Probabilmente l’universo parallelo dove vanno a morire le cattive idee per un film di fantascienza.
Fra pigmei cannibali psicotici, trogloditi dal cuore d’oro, elfi verdi, uomini pesce di palude e un assortimento di creature da mezza tacca che paiono rubate a una brutta partita di D&D, i nostri eroi dovranno affrontare il mavagio Kleel, e tentare di tornare nel nostro universo.
E magari smetterla di battibeccare in maniera insopportabile.

Continua a leggere