strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


4 commenti

Sprofondato in niente di particolare, sulla cresta di un’onda che si infrange a ovest di Hollywood.

Avevo diciotto anni, credo.
Era quindi il 1985.
Ungiorno, facendo una delle mie solite scorrerie in uno dei negozi del centro a Torino, vidi un disco.
Lo aveva inciso una band di cui avevo letto spesso, sempre in tomi al limite della mitologia classica, ed aveva una copertina assolutamente spettacolare.

R-2246608-1337725075-3890.jpeg

Continua a leggere


8 commenti

C’è molta crisi – una Top Five

L’altro giorno, RaiNews, nel mostrarci le immagini del prossimo giubileo della regina Elisabetta, c’ha messo sotto All You Need is Love, dei Beatles.
Che c’entra un po’ poco, con la regina e con il giubileo.
Capisco God Save the Queen fatta dai Pistols.
O Victoria fatta dai Kinks.
Ma All You Need is Love?

Non che RaiNews dedichi molto spazio al giubileo della regina d’inghilterra, naturalmente.
Dedica inveca un sacco di spazio alla crisi.
Senza metterci sotto alcuna colonna sonora pop.
E sì che i Fab Four fecero Taxman, che cascherebbe a fagiolo.

E così sono sceso nel sottoscala dove tengo i vinili, ed ho tirato fuori cinque dischi fatti apposta per la crisi.
Perché se dobbiamo andare all’inferno in un secchio, tanto vale che ci godiamo la corsa, come dicevano i Grateful Dead.

Vediamo… Continua a leggere