strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


3 commenti

Cinque storie di spettri

nightbird coverMentre si chiacchierava di Nightbird con Lucia, siamo passati a parlare di storie di spettri – perché se lei, nella sua intervista, rivela di voler scrivere una storia di vampiri, a me piacerebbe scrivere storie di fantasmi. Su dei cacciatori di fantasmi, per la precisione.

Ma comunque, progetti a parte, ciè venuta l’idea di fare un gioco – mettere giù ciascuno laproprialista di cinque sttorie di spettri fondamentali, e poi scambiarcele e commentarle.
Perciò qui di seguito troverete le cinque storie di spettri preferite di Lucia, coi miei commenti, e poi le mie cinque storie preferite. E se farete un salto sul blog di Lucia, Il Giorno degli Zombi, troverete di nuovo la sua lista, e la mia commentata dalla padrona di casa.
Complicato?
Certo – a noi non piacciono le cose semplici.

Cominciamo. Continua a leggere


2 commenti

Investigatori riuniti

Ho già chiacchierato in passato della Wordsworth Editions, casa editrice inglese che sta prosperando nonostante la crisi grazie ad un catalogo di classici e testi eccentrici venduti a prezzi popolari.
Materiale ormai di dominio pubblico, spesso introvabile in altre edizioni in cartaceo, e poi tutti i classici* .
Wordsworth è il mio fornitore di base quando ho voglia di un po’ di Charles Dickens in cartaceo.

La collana Tales of Mystery and the Supernatural costituisce una buona base per una biblioteca minima dei classici – Montague Rhodes James, Sheridan Le Fanu, William Hope Hodgson, H.P. Lovecraft e Robert E Howard, ma anche autori meno frequentati dal pubblico del ventunesimo secolo – Oliver Onions, Edith Nesbit, Ernest Bramah, F. Marion Crawford.

E poi ci sono le antologie – raccolte tematiche con una selezione di lavori di autori diversi.

Ecco, ne ho qui due che compongono una perfetta coppia. Continua a leggere


5 commenti

Cercatori di Spettri

CarnackiParlavo di Carnacki, l’altro giorno, con la mia amica Lucia.

Per chi se lo fosse perso, Thomas Carnacky è un personaggio creato dall’immaginazione di William Hope Hodgson, e pubblicato originariamente sulla rivista The Idler.
Carnacki è un investigatore dell’occulto.
Carnacki the Ghost Finder è infatti il titolo della collezione pubblicata da Microft & Moran nel 1947, ed oggi straordinariamente collezionabile (e che copertina!)

William Hope Hodgson è un personaggio eccentrico in una categoria – quella degli autori del sovrannaturale – che ha fatto dell’eccentricità uno dei criteri essenziali per l’ammissione. Continua a leggere