strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


13 commenti

Central Station

È ufficiale – nelle prossime settimane sarò al lavoro sulla traduzione di Central Station, il romanzo di Lavie Tidhar, che uscirà nel 2018 nella collana Zenobia di Acheron Books.

23467112_1608046785922535_5574022412936203148_o

Sarà fantastico.

Annunci


14 commenti

The Builders: I Costruttori

Io di solito non condivido i comunicati stampa, ma in questo caso credo farò un’eccezione:

Con un po’ di emozione annunciamo la pubblicazione italiana di **THE BUILDERS**, di Daniel Polansky, romanzo fantasy finalista del premio Hugo 2016. Di prossima uscita per Acheron Books, nella neonata collana Zenobia (a cura di Davide Mana). Cover in lavorazione di Alberto Besi.

Italian synopsis:
“Un occhio mancante. Un’ala rotta. Una nazione rubata.
L’ultimo lavoro non è finito bene.
Gli anni passano, e le cicatrici sbiadiscono, ma i ricordi diventano più duri. Per gli animali della compagnia del Capitano, sopravvivere ha significato mantenere un basso profilo, costruirsi una nuova vita, e cercare di dimenticare la guerra perduta.
Ma ora i baffi del Capitano stanno vibrando all’idea di saldare i conti in sospeso.”

Daniel Polansky - The Builders


6 commenti

Zenobia: la Forma dei Desideri

Di solito non ribalto sul mio blog i comunicati stampa degli editori, ma credo che in questo caso farò un’eccezione.

tethys_collecting_the_sun_by_annewipf-d8fh0fu

Nasce ZENOBIA: una nuova collana di Acheron Books, a cura di Davide Mana, dedicata alla speculative fiction internazionale!
Come da spirito Acheron, Zenobia selezionerà per i lettori le voci più moderne e gli high concept più originali del fantastico mondiale, non solo di lingua inglese.
Si comincia col botto: EBREI CONTRO ZOMBI della Jurassic London – e già annunciata un paio di mesi or sono – che debutterà a settembre.

Perché “Zenobia” come nome di collana? Perché, come per le short stories di Eufemia, vogliamo proseguire con le Città Invisibili di Italo Calvino; e poi perché ci ricorda, con simpatia, la regina di Palmira, colei che osò sfidare l’Impero; a prescindere da come finì (non siamo scaramantici!), fu certamente una grande avventura.

“Detto questo, è inutile stabilire se Zenobia sia da classificare tra le città felici o tra quelle infelici. Non è in queste due specie che ha senso dividere le città, ma in altre due: quelle che continuano attraverso gli anni e le mutazioni a dare la loro forma ai desideri e quelle in cui i desideri o riescono a cancellare la città o ne sono cancellati.” – Italo Calvino

Dunque, benvenuti a Zenobia, dove le mutazioni creative danno forma ai desideri letterari – noi siamo pronti per questa nuova grande avventura, voi siete tutti invitati!

Ci sono domande?