strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

2008 TC3

Lascia un commento

https://i0.wp.com/www.ecoenquirer.com/global-warming-asteroid.jpg
2008 TC3 è il nome di un sasso “di pochi metri di diametro” che questa mattina è penetrato a basso angolo nell’atmosfera sopra all’Africa, frammentandosi e bruciando nell’impatto.
Nessuno si è accorto di nulla.
Beh, ok, nessuno fuorché la NASA e qualcun’altro.

Ora, di sassi come 2008 TC3 ne sbattono contro la nostraatmosfera in continuazione.
Uno ogni pochi mesi.
2008 TC3 ha però due interessanti caratteristiche.
Primo – l’impatto era stato previsto matematicamente con buon anticipo
Secondo – la previsione è stata confermata solo Lunedì mattina, circa 24 ore prima dell’impatto effettivo.

Se 2008 TC3 fosse stato un po’ più grande… ok, un bel po’ più grande…
Ma lasciamo perdere.

Anche per questa volta, non ci siamo estinti.
Ci toccherà continuare a farlo da soli.

[immagine dall’ecoenquirer]

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.