strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


Lascia un commento

Paura & Delirio: Matinee (1993)

Finalmente! Era quasi un anno, da che cioè abbiamo cominciato a fare Paura & Delirio, che aspettavo di fare una puntata su Matinee. Il fatto che il film sia disponibile in questo momento su Prime ci ha dato l’occasione per rivedercelo, e poi per farci una chiacchierata.

Uno dei film meno noti del grande Joe Dante, Matinee è una commedia giovanile, una meditazione sul significato del cinema dell’orrore, ed una celebrazione del cinema di mostri degli anni ’50 e ’60.
Con un colossale John Goodman in un ruolo dichiaratamente ispirato al produttore e regista William Castle, Matinee ci darà lo spunto per parlare, con abbondanti SPOILER, di cinema horror e primi appuntamenti, mammuth e dubbie innovazioni tecnologiche, crisi dei missili di Cuba e insipide commedie della Disney, genitori indignati e diritto di espressione.
E naturalmente di … MANT!
Ed in apertura, la Posta del Cuore di Paura & Delirio.

Attenzione: tutti coloro che seguono Paura & Delirio su Instagram sono assicurati per 10.000 dollari, qualora l’ascolto di questo episodio dovesse farli morire di terrore.


1 Commento

Paura & Delirio social

Dicono che nel 2020 tutti si sono messi a fare podcast – ed è probabilmente vero. Dopotutto, c’era un sacco di gente chiusa in casa senza un posto in cui andare, e che stava imparando a gestire parte delle proprie esperienze in streaming. Perché non approfittarne?
È interessante che in Italia i podcast conservino di solito il formato da venti minuti tipico di Youtube. Ma dicono che “in Italia è differente”.

E dicono anche che se hai un podcast e non sei sui social, è come se non ce lo avessi – lavora un anno a creare episodi da due ore, e se non sei sui social, il primo pirla con una pagina Instagran e un’ora di bla-bla in croce verrà salutato come il Dio della Radio in Streaming.

Ma Paura & Delirio ora è sui social, proprio come se fosse il 2020 – abbiamo una pagina Facebook, un profilo Instagram ed una serie di bacheche curate su Pinterest. Il podcast è disponibile sulle principali piattaforme streaming, e su MixCloud.
E se volete dare un’occhiata a tutte queste meraviglie, ed ascoltare i nostri episodi, e magari vedere cose che gli altri non vedono, fare cose che glia ltri non fanno, ora trovate tutto su LinkTree, seguendo il link od utilizzando il QRCode qui a destra.

A seguire, altre novità – la celebrazione del primo anno di Paura & Delirio si avvicina.


Lascia un commento

Paura & Delirio su Pinterest

Dicono che bisogna diversificare le proprie piattaforme, e abbiamo sempre avuto una malsana simpatia per Pinterest ed i suoi Pinboard, per cui da oggi cominceremo a farcire lapagina Pinterest di Paura& Delirio.
Per ora, trovate un pinboard con tutti gli episodi standard, ed uno con gli special disponibili solo via MixCloud.
Aggiungeremo cose – ed accettiamo consigli e suggerimenti.
Se siete anche voi su Pinterest, prendete in considerazione l’idea di seguirci e di condividere i nostri episodi.


Lascia un commento

Paura & Delirio: Babadook (2014)

E siamo arrivati alla fine – o quasi – del Women in Horror Month, e nell’ultimo episodio dedicato alle donne nell’horror, Paura & Delirio dedica una puntata a quello che da molti (inclusi William Friedkin e Mark Kermode) è considerato il più spaventoso film del ventunesimo secolo.

Film indipendente e in parte finanziato da un crowdfunding, Babadook di Jennifer Kent ha colto di sorpresa il pubblico e la critica, creando dal nulla la categoria dell'”art horror”.
E noi faremo S P O I L E R come sempre, chiacchierando di mostri e libri animati, di bambini iperattivi e di icone gay, di Miss Fisher e de La Cosa.
E in apertura, come sempre, la Posta del Cuore di Paura & Delirio (mandateci le vostre domande!)

E abbiamo anche una canzone per allietarvi la giornata.


1 Commento

Women in Horror Month: The Making of a Monster

Donne e orrori, gioie e dolori – o qualcosa del genere.
Sono in ritardo, questa settimana, col post dedicato a qualcosa di interessante da leggere, che sia horror e che sia scritto da una donna. Ma non è mai troppo tardi, giusto?

In realtà credo di aver già parlato in passato di The Making of a Monster, romanzo vampirico scritto da Gail Petersen, front-woman delle Catholic Girls – una band che ascoltavo ai tempi del liceo.

Ambientato a Los Angeles e nell’ambiente del rock’n’roll che l’autrice conosce molto bene, il romanzo è una interessante esplorazione del vampiro come rock star, ma anni luce dalla versione un po’ fasulla di Anne Rice. La Kate della Petersen non è Lestat, e la sua strana miscela di orrore per se stessa e senso dell’avventura fa sì che il romanzo, originariamente pubblicato negli anni ’90, sia invecchiato decisamente bene – nonostante i cambiamenti nel mondo della musica, dell’intrattenimento, e nelle nostre vite quotidiane.

Probabilmente è discutibile l’idea di usare l’aggettico realistico per una storia di mostri che succhiano il sangue al prossimo, eppure è l’aggettivo più adatto – c’è un senso di verità, nel romanzo di Gail Petersen, che manca altrove. E sì, sarebbe bello vedere un film, fedelmente basato su questa storia.

Oggi per lo più dimenticato se non dgli appassionati di narrativa vampirica – e mai molto noto nel nostro paese, The Making of a Monster è un buon pro-memoria per chi si fosse scordato che le donne hanno sempre scritto horror – e hanno sempre fatto rock’n’roll.

Ed è un peccato che Gail Petersen, dopo questa uscita, abbia smesso di scrivere, e sia tornata alla sua chitarra elettrica. Sarebbe stato bello avere altro, di suo, da leggere.


1 Commento

Paura & Delirio: Shadow in the Cloud (2020)

Uscito su varie piattaforme streaming il primo di gennaio del 2021, Shadow in the Cloud è uno dei film che attendevo con maggior interesse dal primo momento in cui mi è capitato di imbattermi nel trailer.
La Guerra nel Pacifico, un bombardiere, i gremlin (quelli veri), esplosioni, salti e giravolte … finalmente un film che prometteva di andare a spuntare tutte le caselle del buon vecchio intrattenimento pulp – variante “air adventure”.
Cosa chiedere di più?

Beh, un episodio di Paura & Delirio proprio su questo film, naturalmente.

Terzo film del ciclo dedicato al mese delle donne nell’horror, diretto da Roseanne Liang, Shadow in the Cloud è il film più recente discusso finora sul nostro podcast.
Un film Neozelandese, a budget ridotto, che mescola orrore, guerra, ed azione sopra le righe, nello spirito dei vecchi film d’avventura, e che ha causato più polemiche e discussioni per i suoi contenuti “sovversivi” che non per la storia che racconta.
Perciò parleremo di bombardieri e gremlin, aviatrici e leggi della fisica violate, manipolazione del pubblico e claustrofobia, vecchi e nuovi pulp, e Chloë Grace Moretz.
Facendo S P O I L E R così massicci che per la prima volta in oltre 40 episodi vi daremo il tempo di staccare per non rovinarvi il divertimento.

Ed in apertura, come sempre, la Posta del Cuore di Paura & Delirio.
Continuate a mandarci delle domande!