strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


18 commenti

Riconoscere la maestria

Come dicevo di solito agli studenti del mio corso di cultura taoista, se la filosofia occidentale è stata per secoli interessata a definire cosa sia la conoscenza, e se questa sia in effetti possibile, la filosofia cinese per secoli si è focalizzata su una questione diversa: come posso riconoscere la competenza?
In altre parole, come posso sapere se un maestro è effettivamente tale, o se è solo un bluff?

Diverse scuole di pensiero arrivarono a conclusioni diverse. Per i taoisti – per lo meno per il taoismo filosofico – il maestro si riconosce perché è competente, perché dimostra con le proprie azioni la propria maestria, senza doverla annunciare esplicitamente.
Se qualcuno ti dice di essere un maestro, probabilmente non lo è.

Continua a leggere


Lascia un commento

Odds and Ends n°15

La 15a puntata di Odds and Ends è stata appena pubblicata sul mio Patreon, giusto in tempo per la Pasqua. Questa settimana: un grande thriller post-cyberpunk per 99 centesimi (in italiano!), una pila di libri di scienze al prezzo delle patate, un intero mondo dominato dagli uccelli, una ricettario Hobbit, un articolo sul defunto Gene Wolfe e un breve film sulla fine del mondo.
Perché è bello essere miei sostenitori su Patreon.


3 commenti

L’assolo di chitarra

Ci siamo fatti una modica quantità di risate, ieri sera, quando il mio amico Fabrizio ha condiviso su Facebook un articolo di Rolling Stone intitolato qualcosa come “L’assolo di chitarra è una cosa da vecchi”.
Ora, naturalmente, Frank Zappa ce lo ha detto molti anni fa che la stampa musicale è essenzialmente gente che non sa scrivere che intervista gente che non sa parlare per gente che non sa leggere, e pare abbastanza chiaro che il potere oscuro del clickbait può attirare anche una testata storica come Rolling Stone.
Ma alla fine, cosa sta succedendo?

Continua a leggere


9 commenti

Sinistrato

Ho ripensato a Sinistrato, la notte scorsa, mentre guardavo le imagini del rogo di Notre Dame e leggevo con crescente senso di disorientamento e di sconforto i commenti e gli status postati da alcuni nostri connazionali riguardo alla catastrofe di Parigi.

Sinistrato era il gatto di mia mamma, che lei aveva adottato da bambina, dopo averlo trovato che vagava fra le macerie della chiesa del Sacro Cuore, a un isolato da dove abitava. Il Sacro Cuore era stato colpito in pieno da una bomba alleata, e della struttura neogotica della chiesa era rimasto un pezzo della facciata. Ci vagabondavano i randagi, gatti o bambini che fossero. Era il 1944.

La mia mamma ci si sposò, nella chiesa del Sacro Cuore, nel 1965.
L’avevano ricostruita.

Read morest


10 commenti

Gene Wolfe, 1931-2019

Se ne è andato, all’età di 87 anni, Gene Wolfe, l’autore del Ciclo del Nuovo Sole e di decine di altri romanzi e racconti. In assoluto uno degli autori più importanti per me come lettore, e uno dei più grandi autori che abbiano dato lustro alla narrativa di genere.

Mi stavo preparando a cominciare a rileggere i romanzi del Nuovo Sole, da Maggio in avanti, come faccio ormai da tempo ad anni alterni. Ad ogni nuova lettura scopro qualcosa di nuovo.
Quest’anno la rilettura avrà un sapore diverso.

Mi riprometto anche di recuperare nei prossimi mesi, ad Amazon piacendo, i titoli che mi mancano dell’opera di Wolfe.
Lui non c’è più, ma la sua opera rimane.


Lascia un commento

Odds and Ends n° 14

I membri della Five Bucks Brigade hanno appena ricevuto il quattordicesimo numero di Odds and Ends, questa settimana un’enorme selezione di libri: una bella novella fantasy e una carrellata di thriller, tutti gratis; un magistrale romanzo fantasy e un saggio sui mostri vittoriani. Inoltre Gengis Khan e una cospirazione oscura.
Perché è bello essere miei sostenitori su Patreon.


4 commenti

Scrivere per vendetta

Sono appena capitato su una discussione, su Facebook, riguardo all’agonia dei blog – e ho commentato che entrambi i miei blog godono di buona salute. Ora credo sia il caso di fare un post, per evitare che qualche infermiere troppo zelante passi di qui e stacchi le macchine.

Mi si vede poco in giro in questi giorni perché sto scrivendo un sacco – sono comparse all’orizzonte delle spese inaspettate, e il panico è sempre uno stimolo straordinario, una fonte d’ispirazione inesauribile.

Intanto continuano ad arrivare delle lettere di ìrifiuto – in generale, ho un rapporto di 1/6 fra storie accettate e storie rifiutate. Che non è spaventoso, però sarebbe bello se fosse 1/4, o magari 1/3.

Continua a leggere


Lascia un commento

Odds and Ends n° 13

Ho appena pubblicato la tredicesima puntata di Odds and Ends per i miei sostenitori su Patreon, e la prima in cui ho risposto a una richiesta da uno di loro. Quindi abbiamo messo assieme un’ampia selezione di software gratuiti di scrittura, programmi collaborativi per il mind-mapping e sistemi per la gestione delle campagne di giochi di ruolo. Più due cortometraggi, un cartone animato malinconico e pluripremiato e una commedia feroce.
Perché è bello essere miei sostenitori su Patreon.