strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


Lascia un commento

Ombre oscure

Una mattina, Dan Curtis si svegliò ricordando un sogno avuto la notte precedente, su una ragazza su un treno.
Era il 1965, e Curtis non era ancora famodo per aver creato quei piccoli capolavori che sono Trilogy of Terror e The Night Stalker. Era solo uno che lavorava in TV, ma quel sogno gli rimase così impresso che dopo averne parlato alla moglie, lo usò per un pitch alla rete televisiva ABC. L’idea era di fare una soap opera, una serie girata in presa diretta, che riprendesse gli intrighi di provincia di Peyton Place ma ci aggiungesse un twist gotico, un elemento misterioso e sovrannaturale.
La trama di base: la ragazza sul treno è Victoria Winters, un’orfana newyorkese che ora si reca a Collinsport, una cittadina del Maine per lavorare come governante, e al contempo rintracciare le proprie origini oscure, nella grande casa buia della famiglia Collins.

newsstorypic15_image_large

La scrittura venne affidata a Art Wallace, uno scrittore che aveva lavorato su serie popolari dagli anni ‘50, e avrebbe successivamente scritto episodi anche per Star Trek.
La serie di Curtis sui misteri di Collinsport andò in onda col primo episodio il 27 di Giugno 1966.
Si intitolava Dark Shadows.
Non fu un clamoroso successo. Continua a leggere

Annunci


3 commenti

Cinque storie di spettri

nightbird coverMentre si chiacchierava di Nightbird con Lucia, siamo passati a parlare di storie di spettri – perché se lei, nella sua intervista, rivela di voler scrivere una storia di vampiri, a me piacerebbe scrivere storie di fantasmi. Su dei cacciatori di fantasmi, per la precisione.

Ma comunque, progetti a parte, ciè venuta l’idea di fare un gioco – mettere giù ciascuno laproprialista di cinque sttorie di spettri fondamentali, e poi scambiarcele e commentarle.
Perciò qui di seguito troverete le cinque storie di spettri preferite di Lucia, coi miei commenti, e poi le mie cinque storie preferite. E se farete un salto sul blog di Lucia, Il Giorno degli Zombi, troverete di nuovo la sua lista, e la mia commentata dalla padrona di casa.
Complicato?
Certo – a noi non piacciono le cose semplici.

Cominciamo. Continua a leggere


5 commenti

AMARNA, il primo episodio

Amarna preview smallEra da poco passata la mezzanotte quando gli gnomi del signor Bezos si sono ribellati, e i miei file del primo episodio di AMARNA, il testo e la copertina (di Luca Morandi, splendida), sono scomparsi nel nulla, insieme con le categorie, le parole chiave e quant’altro.
Un’ora buttata.

E così mi sono detto, che diavolo, userò Gumroad1.

Detto fatto – in mezz’ora ho resuscitato il mio vecchio account, ho aggiornato i dati, e ho caricato uno zip che contiene tanto il mobi quanto l’epub, entrambi DRM-free, del primo episodio del mio serial. Allo stesso prezzo che avrei scucito su Amazon per il solo mobi.

g-transparent-512-ee5909cb09aded26608f69228404591536fdcb38d73ef7aeb0235db3201fad97Ma c’è di meglio – perché Gumroad permette di fare degli ABBONAMENTI, per cui chi è interessato può prenotare i primi tre episodi, o tutta la serie di sei, andando a risprmiare fino al 22% sul prezzo di copertina, e riceverà i file appena sfornati, direttamente via mail.
Che è fantastico, io credo2.

E oltretutto, io ci guadagno anche qualcosina in più che su Amazon3.

E in Italiano, mi chiedete?
In Italiano, ammesso che ci sia l’interesse, pensavo di far partire un crowdfunding a fine Marzo, per produrre un volume unico con tutti e sei gli episodi più un po’ di contenuti extra, sia in digitale che in cartaceo.
Ne varrà la pena, mi domandate?
Certo chene varrà la pena, e il minimo che posso fare a questo punto è darvi un assaggio della storia… Continua a leggere


12 commenti

Dove vivono i dinosauri

Alcune settimane addietro, in occasione di un evento pubblico su dinosauri e fantascienza in cui a parlare di dinosauri e fantascienza serabbe stato uno psicologo, mi è stato fatto notare che è maledettamente difficile trovare un paleontologo, di questi tempi, figuriamoci poi un paleontologo che si occupi di fantascienza.
E vi dirò, fa una certa impressione scoprirsi improvvisamente merce rara.

Ora, naturalmente, la cosa divertente è che la faccenda dei dinosauri e la fantascienza è accaduta proprio mentre stavo revisionando The House of the Gods, che sarebbe il mio romanzo su un mondo perduto nella Foresta Amazonica.
Un romanzo di azione e avventura con i dinosauri.
E sì, fantascienza, perché a questa etichetta ci tengo.

111

E poiché agli eventi non mi ci chiamano, perché non infliggere a voi un po’ di chiacchiere su dinosauri, fantascienza e come ho lavorato per costruire il mio personale mondo perduto?
Sono merce rara, ma mi si può avere, anche a buon mercato. Continua a leggere


10 commenti

Dove vivono gli dei

Sono molto orgoglioso di annunciare che il mio nuovo romanzo, The House of the Gods, pubblicato da Severed Press, è disponibile su Amazon.
E ne sono maledettamente fiero.

house1

La storia è ambientata su uno degli altopiani lungo il confine tra Brasile e Venezuela.
L’equipaggio e i passeggeri di un volo charter si troveranno faccia a faccia con un “mondo perduto tascabile”, pieno di pericoli, meraviglie e dinosauri.
Poi arrivano i cattivoni con i pistoloni …

Farò altri post nei prossimi giorni per raccontare un po’ del background del romanzo.
Ma in questo momento, il mio nuovo libro è uscito, è pubblicato da un editore che ammiro e sono in un catalogo che presenta alcuni dei miei scrittori preferiti.
Perciò mi prendo una pausa e festeggio.


3 commenti

Nightbird: quattro chiacchiere con Lucia Patrizi

luciaEsce Nightbird, terzo romanzo di Lucia Patrizi, primo per i tipi di Acheron, ed è una doppia occasione da celebrare. Per cui ho chiesto a Lucia se le andava di fare quattro chiacchiere, così, per festeggiare. E non posso garantire che finiremo a parlare del libro, perché di solito io e Lucia parliamo di altre cose, e il libro comunque è talmente buono che si vende da solo.
Perciò, nessuna certezza sui contenuti dell’intervista, ma credo sarà divertente1.
Perciò senza ulteriori indugi, voi andate a comprare una copia di Nightbird2, e noi intanto cominciamo. Continua a leggere


2 commenti

Corso di Self-Publishing – Iscrizioni Chiuse e Cose a Venire

Si sono ufficialmente chiuse le iscrizioni al Corso di Self-publishing di strategie evolutive.
Ora comincia la parte interessante – domani i partecipanti riceveranno il codice di accesso alla classe virtuale e potranno cominciare a visionare il materiale della prima lezione.
E poi avanti.

worldbuilding banner 1

E a breve apriremo le iscrizioni al Corso di World-building di strategie evolutive, che sarà strutturato in maniera differente, visto che vorrei coprire sia il world-building per la narrativa che quello per il gioco di ruolo, e non necessariamente chi è interesato al primo è interessato anche al secondo, e viceversa.
Ma ne parleremo.
Come parleremo del seminario su come farsi pubblicare all’estero, che alcune persone mi hanno chiesto di mettere in piedi.
Ma queste sono cose a venire.
Per ora, ci sono solo il caos e il panico della prima.
Sarà divertente.