strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Rivelazioni & Confessioni

6 commenti

Eccoci!
Sopravvissuti al primo round di festilenze?
Io ho passato un weekend di Natale piuttosto tranquillo, facendo una cosa che da un po’ di tempo non mi capitava più di fare: ho letto due libri in contemporanea, diciamo venti-trenta pagine/un capitolo ciascuno alla volta.

51ty2tsipol-_sx331_bo1204203200_Perché è successa una cosa curiosa, e per Natale mi sono stati regalati due libri che parevano fatti apposta per fare un giochino del genere. E a questo punto, perché non infliggervi le mie riflessioni a riguardo?
5170zj7sbll-_sy344_bo1204203200_I due testi in questione sono due autobiografie, per quanto molto anomale: Mindfreak: Secret Revelations, dell’illusionista americano Criss Angel, e Confessions of a Conjuror del mentalista britannico Derren Brown.
E il confronto fra i due volumi è particolarmente interessante, poiché le due storie – sostanzialmente affini – si differenziano in una maniera che è, se vogliamo, già preannunciata dai titoli: rivelazioni contrapposte a confessioni.

Breve premessa.
Sono almeno trent’anni che non faccio più un gioco di prestigio, per lo stesso motivo per cui ho smesso di suonare il flauto traverso da quasi venti: le dita non rispondono più come dovrebbero, e l’artrosi aleggia nel mio futuro.
Però continuo ad ascoltare musica, e allo stesso modo continuo a guardare spettacoli di magia e a leggere libri su entrambi gli argomenti.
Credo inoltre – e credo di averlo già detto in passato – che si possa imparare di più sullascrittura da un buon manuale di magia che dal solito Strunk & White o da certi corsi presentati con estrema prosopopea da alcuni noti figuri là fuori.

Ora, vediamo…
Criss Angel, newyorkese, classe 1967, è un popolare illusionista americano, noto per la sua collaborazione con Clive Barker in Lord of Illusion. Ha esordito nel 1997, e il suo stile di performance è servito come base per il personaggio interpretato da David Tennant in Fright Night. È stato anche un musicista incidendo industrial music con la sua band Angeldust, e suona la batteria da quando era ragazzo. Reso popolare dalla sua trasmissione televisiva Mindfreak, Angel è uno specialista in big illusions, spettracoli da palcoscenico molto complessi e costosi, frequentemente rappresentati a Las Vegas. Non ha comunque rinunciato alle basi…

Derren Brown, londinese, classe 1971, è un popolare illusionista inglese, noto per essere anche apparso nelle serie TV Crooked House1 e Sherlock. Ha esordito nel 1992. Ha studiato legge in Gran Bretagna e in Germania, è un noto debunker di ciarlatani e fenomeni psichici, e come tale ha tenuto corsi e conferenze presso diverse università. È anche un pittore e caricaturista piuttosto apprezzato. A lui si sono ispirati gli sceneggiatori della popolare serie The Mentalist. Reso popolare dalla sua trasmissione televisiva Trick of the Mind, Brown è un esperto in controllo e depistaggio, ipnosi e mentalismo. Non ha comunque rinunciato alle basi…

I due filmati mostrano abbastanza bene alcune differenze basilari fra i due artisti, felicemente riassunte dal loro look e dalla loro impostazione, il loro modo di presentarsi al pubblico.
Diferenze che si rilevano anche nei rispettivi volumi, ma è addirittura meglio di così.

criss_angel-satanismIl libro di Angel è molto diretto e lineare.
Dopo un avvio riguardo alla performance più popolare del suo repertorio (spenzolare da un elicottero, appeso con una serie di ami da pesca d’altura infilati nelle spalle) l’artista ci racconta dei suoi esordi, di come abbia impostato la propria carriera. Una storia molto “americana”, fatta di difficoltà superate con volontà incrollabile e con il supporto della famiglia.
Strada facendo, Criss Angel propone una semplice strategia per il successo, fodata su un sostanziale superamento della paura, che ben si adatta alle performance molto fisiche che sono il marchio di fabbrica di questo artista.

dbrownIl libro di Brown ha una struttura ricorsiva, ed è solo apparentemente disordinato, zeppo di divagazioni e di derive.
Dopo un avvio riguardo a uno spettacolo di micromagia in un ristorante, nei primi anni ’90, che farà da filo conduttore per buona parte del volume, Brown ci racconta sprazzi della propria vita, ma si allarga a discutere di come funzioni psicologicamente Amazon, di come Freud abbia ucciso Dickens, di penne stilografiche e cioccolatini After Eight. Strada facendo, Derren Brown propone una semplice strategia per la felicità, fondata essenzialmente sulla gentilezza (o quella che più correttamente si potrebbe definire compassione), coerentemente con l’attività di divulgatore e di debunker dell’illusionista inglese.

Il contrasto è tanto caratteriale quanto culturale: quella di Angel è una success story tipicamente americana, fatta di umili origini, famiglia e sacrificio, imprenditorialità e intraprendenza; la storia di Brown non si sofferma sul successo se non in maniera molto ironica, e mostra un certo imbarazzo alquanto British verso l’intera faccenda, con un substrato di preoccupazioni sociali e culturali molto pressanti, e una certa insofferenza verso un sacco di cliché.

web1_mindfreak-live-staged-set_0681_6614956

È indicativo che Angel sottolinei come la scelta di effetti da palcoscenico particolarmente violenti e grandguignoleschi sia stata una precisa strategia per surclassare la concorrenza, mentre Brown si dichiari sconcertato e imbarazzato da cose tipo segare in due le assistenti o infilzarle con spade come se fosserro puntaspilli, al contempo obbligandole a sorridere continuamente.

derren-brown-picture-gary-moyes-644681103

Diversissima la rappresentazione della famiglia, che nel libro di Angel è un bastione difensivo insormontabile, una fonte di supporto e ispirazione, che ancora partecipa attivamente alla vita professionale dell’autore. Brown ci descrive invece attraverso poche istantanee, stemperate di nostalgia e di meraviglia, una famiglia distante e fredda, persone per bene un po’ smarrite, che cercano di arrabattarsi in questa strana avventura che è allevare un figlio.
È da tener presente che Criss Angell è il terzo di tre figli di una coppia di immigrati greci, Derren Brown è il primo di due figli di una coppia middle-class nell’Inghilterra degli anni ’70.

Eppure sono anche tantissimi gli elementi in comune: sia Angel che Brown esordiscono come prestigiatori ai tavoli di bar e ristoranti, essenzialmente scocciatori che interrompono le cene a due di coppie di innamorati per fare trucchi con le carte.
Per Angel, questa è un’ottima strategia per guadagnare attraverso le mance, che gli vengono elargite perché si levi dai piedi e la coppietta possa riprendere a tubare.
Per Brown, questa è un’ottima occasione per studiare le dinamiche di comunicazione di coppia, e riflettere su aspettative e sentimenti. E poi scucire una mancia.

quote-it-s-so-funny-looking-back-but-my-so-called-overnight-success-actually-took-15-years-criss-angel-0-83-64

Criss Angel appare nel suo libro molto concreto e pratico, molto terra terra e indipendente.
Derren Brown si presenta come più colto e raffinato, ironico e distaccato.
In ultima analisi, io mi ritrovo più vicino all’europeo Brown che non all’americano Angel: Confessions of a Conjuror ha uno stile più interessante dal punto di vista narrativo, e Brown mi è più affine per atteggiamento mentale e posizioni ideologiche, mentre Mindfreak: Secret Revelations è più convenzionale e in fondo, almeno superficialmente, più retorico. Ma questo è un giudizio assolutamente soggettivo. Il testo di Angel è certamente più accessibile, più pratico e contiene oltretutto una selezione di trucchi spiegati ai dilettanti. È un’ottimo piano generale per chiunque voglia fare della propria creatività un lavoro, e non manca di divertire.

quote-there-are-things-in-your-life-which-you-are-in-control-of-and-those-you-re-not-you-need-derren-brown-87-63-81

E come dicevo, le osservazioni di entrambi gli  autori sulla psicologia dell’illusione, sulle dinamiche dell’intrattenimento, e persino sulla gestione ordinaria del rapporto col pubblico, sono preziose per chiunque, che usi o meno carte, monete, palle da biliardo o altri apparati illusionistici.

Per i curiosi, il libro di Deren Brown si trova anche in italiano, a un prezzo ridicolo. Quello di Angel, purtroppo, non mi risulta tradotto.

Save

Save


  1. della quale magari parleremo l’anno prossimo. 
Advertisements

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

6 thoughts on “Rivelazioni & Confessioni

  1. Questi due starebbero bene insieme come coppia protagonista di una eventuale serie televisiva investigativa anni ’80, basata sulla magia.

  2. Le differenze culturali, o i due modelli se preferisci, sono un paradigma di come si fanno le cose dai lati opposti dello “stagno”. Dalle carriere dei due autori a come devono essere impostati i loro testi, per non parlare dei rispettivi spettacoli. Verrebbe da chiedersi quanta fortuna potrebbe avere Brown negli USA.

    • Da quello che mi risulta, negli USA Brown è noto quasi esclusivamente fra gli appassionati di magia – cosa che gli permise anni addietro di presentarsi come fenomeno psichico e sbugiardare una quantità di ciarlatani che si spacciavano per #massimiesperti.
      E in effetti anche gli spettacoli da palcoscenico di Brown sono molto “europei”, e coinvolgono il pubblico in un modo che sarebbe impensabile a Las Vegas.

  3. Molto interessante, grazie! Credo che cercherò il libro in italiano, anche perchè l’approccio europeo è decisamente più vicino al mio modo di sentire, da quanto scriivi… Grazie sempre, Davide!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...