strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Alia 6

20 commenti

Sono giorni di annunci – e anche questo è un annuncio che mi fa piacere pubblicare, perché è stato un lavoro improbo, e vederlo sullo scaffale fa un certo piacere…

È uscito Alia.
Per la sesta volta siamo riusciti ad arrivare in fondo, ed il volume è un gran bel volume.
È verde.
366 pagine.
Ed è pieno di cose che non avete mai visto.

Sulla distesa d’acqua di Alice Arisugawa (Giappone)
La tomba di Qiufan Chen (Cina)
Ultimi giorni di Dave Chua (Singapore)
Il soffio lontano del vento di Massimo Citi (Italia)
La fine del mondo di Fei Dao (Cina)
Senza parole di Fulvio Gatti (Italia)
Il regno dorato di Reiko Hikawa (Giappone)
Resurgam di Consolata Lanza (Italia)
DB di Fabio Lastrucci (Italia)
La Fenice di Lucia Gonzales Lavado (Spagna)
Pianeta rosso di Davide Mana (Italia)
La casa della lespedeza rossa di Yûko Matsumoto (Giappone)
La città eterna di Haitian Pan (Cina)
Ghosts di Alvin Pang (Singapore)
Volo di gru di Benjamin Rosenbaum (USA)
Le stravaganti vacanze estive di una maga e di una volpe di Massimo Soumaré (Italia)
Invisibile di Tôya Tachihara (Giappone)
La ciotola della vuota dimenticanza di Fumio Takano (Giappone)
Brilla brilla, lumicino di Mei Ching Tan (Singapore)
Lo scout di Silvia Treves (Italia)
I bambini del lago di Cyril Wong (Singapore)
Primo amore di Arimi Yazaki (Giappone)

Fantascienza, fantasy, horror.
Fiaba, satira, fabulazione, planeary romance, orrore sovrannaturale, apocalisse degli zombi, perturbante, light fantasy…
C’è tutto.
Vasta la rappresentanza orientale, come si vede.
Ma anche un americano che ha scelto l’europa, ed una superstar della narrativa spagnola.

E per citare il mio amico Massimo Citi

Beh, un buon lavoro, ammettetelo.
In vendita a 19,50 euro che non è poco, lo so, ma che fa 5 cent a pagina. Meno dell’ultimo Camilleri che fa 6 eurocentesimi a pagina.

Chi volesse chiedere info o ordinare una copia del libro può scrivere a ordini@aliaracconti.info.
Sinceramente, ne vale la pena.

ADDENDUM
Sono un idiota.
Ho scordato di dire che il volume è illustrato, in bianco e nero, da tavole eseguite ad hoc da eccellenti artisti italiani e non.
Grande lavoro, splendidi risultati.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

20 thoughts on “Alia 6

  1. Trecentosessantasei pagine???

    Stavolta avete fatto le cose in grande!
    Bravi!

  2. Ci sarà una presentazione ufficiale del volume?

  3. In realtà viaggiamo sul metraggio dei primi due Alia – prima della suddivisione in volumetti tematici.

    Però, considerando che fino all’ultimo minuto non sapevamo se saremmo riusciti a farlo uscire… un bel mappazzone.
    Ed i racconti dei cinesi sono incredibili.

  4. @Squirek
    Ci stiamo lavorando.
    È prevista per aprile-maggio a causa dei vari impegni dei sopravvissuti.
    Stiamo preparando un paio di extra per quell’occasione, in modo da invogliare il popolo a partecipare.

  5. La vera domanda è. I precedenti sono reperibili?

  6. Tre, quattro e cinque dovrebbero essere ancora reperibili.

    Non ho dati precisi sul due – del quale forse anch’io non ho più una copia.

    L’uno è esaurito a livello terminale e definitivo (ed è quindi un prezioso pezzo da collezione), ma qualcosa si sta muovendo per un grande ritorno, con una ristampa tattica (tempi da stabilirsi.

  7. uscirà mai una versione digitale?

  8. Molto sfizioso, credo proprio che sarà presto mio. 🙂

  9. Non ho mai letto autori cinesi, né giapponesi. Quasi quasi comincio con questa raccolta 🙂

    Copertina bellissima, inoltre.

  10. Sarà presto mia!

  11. Credo che sarò tra gli acquirenti.

  12. Grazie a tutti.
    Per l’edizione elettronica, non dipende da mé.
    Credo potrebbe essere un buon esperimento, ma non ho idea di quali siano i tempi dell’editore per mettere su la piattaforma etc etc.

  13. Ok, sei un buon venditore.

    Lo compro! 🙂

  14. Sono felice per questa uscita.Piuttosto Davide ,per quella cosa che ti avevo chiesto a proposito di Alia hai saputo più niente?
    Ciao

  15. Ooops… no, scusami.
    Manda una mail all’indirizzo qui sopra, dì che ti mando io e che sono un idiota, e loro ti sapranno rispondere.
    Scusami.

  16. una versione digitale direi che è proprio d’uopo. Molto gentilmente l’editore mi ha inviato una copia di recensione e sto già leggendo il Mana Salgar-Burroughsiano (nei temi). Molto interessante e varia come prima impressione, soprattutto intriganti le presenze asiatiche che sono generalmente ignorate dal mainstream.

  17. Grande… fammi poi saere dove piazzi la ecensione.
    E grazie per la precedenza accordatami 😀 – spero il mio pezzo ti diverta.

    Concordo sugli asiatici – che sono oltretutto dei pesi massimi in patria, completamente ignorati qui da noi.

    E sulla versione ebook… ci lavoreremo.

  18. Posso dire che così com’è, su iPad si legge benissimo, e credo anche su Kindle 3.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.