strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


14 commenti

NoSconcIta

Scopro con non poco sconcerto che esiste una cosa che si chiama Novo Sconcertante Italico.
Sì, proprio così, Novo, che fa tanto Dante Alighieri.
Si tratta, mi si dice, di una “ibridazione tra fantastico e mainstream”, che esprime “nuovi stilemi della letteratura contemporanea.”
O, come ha più chiaramente riassunto un amico

Quattro laureati in lettere hanno scoperto il fantasy, gli piacerebbe scriverlo e devono trovargli un nome pretenzioso per non doversi vergognare coi loro amici fighi

Una ipotesi spietata e poco caritatevole, certamente.
E credo anche non esageratamente corretta.
Ma in effetti, non eravamo passati da queste parti qualche anno addietro, col New Italian Epic?
Non sono anni che ci ripassiamo, da questo incrocio, un anno dopo l’altro? Continua a leggere


Lascia un commento

Hope & Glory, manuale del giocatore

This is not your grandfather’s steampunk.

The Western World was wiped out, the capitals of Europe buried under a thick layer of ice.
In the aftermath of the Catastrophe, a brand new civilization was born in the marriage between Victorian pragmatism and Indian imagination.
Now, after one century of isolation, the Anglo-Indian Raj marches forward towards a future of peace and progress.
It’s a new age of exploration and discovery.

You can be a Soldier of the Raj or a Tai-pan, a sky-pirate or a psychic or a consulting detective, an inventor or a spy, a man of science or a woman of action, a civilized neanderthal or a savage human.

Explore a world changed by a glaciation and salvage its treasures.
Hunt the fierce Sabretooth Tiger and the dread Sumatran Monkey-Rat.
Face the agents of the Czar and their hordes of Neanderthal Cossacks.
Travel to the Astral Plane and meets its ethereal denizens.
Invent a better future, and fight the enemies of progress.
Discover the secrets of the Nine Unknown Masters of the World.

This is Hope & Glory, a steampulp adventure of scientific romance, intrigue, and discovery, in a brave new world.

In this book you’ll find:

  • More than twenty new Edges and Hindrances!
  • The Psychic World: a new dangerous dimension and new dangerous powers!
  • The secrets of the Kalaripayattu, the indian martial arts!
  • Extensive rules for clockwork inventions, prostetics and automathons, including your friendly helpful majordomo!
  • A large list of steampunk gear Hope & Glory style, including the (in)famous Goventosa monowheel!


Welcome to a new world… On the 21st of October 1852, the citizens of London and Paris were awed at the sight of the western sky turning suddenly a strange shade of purple and red. The first seismic shocks were felt all over the world in the following hours, and by the dawn of the 23rd of October, the giant waves hit the coasts of Europe. In the evening of the same day, while the tremors continued, catastrophic waves also hit the coasts of Asia. Whole cities, blasted by the earthquakes, were submerged by the sea. Millions of lives were lost. Then the Black Rain began, washing the ruins and leaving behind a thick layer of ashes. Dark, impenetrable clouds hid the sun, and the Thirty Years Winter began. In the Northern Hemisphere crops failed, snow-bound cities went up in flames as the populations rioted and the governments tried to find a solution, the means to survive.

One hundred years have passed now since the Catastrophe, and humanity has survived. In the former colonial domains of Africa and South America. In the blasted plains of China. Among the remains of the Japanese archipelago. In Russian palaces sealed against the howling winds of the steppe. In the land that once was India. With sacrifice and ingenuity, with courage and hope, new nations have crawled back from the brink to claim the new world.
Science is a beacon to the future.
From the frozen wastes of Europe, where the mammoth roams, to the proud Zulu Nation of Africa, from the technological wonders of the Anglo-Indian Raj to the mist-shrouded shores of Lost America, these are the stories of a new, strange world.
Thanks for reading, and have fun!

 


7 commenti

Romance, precision & synthesis

Non è proprio una fonte recentissima, The Aims of Education di A.N. Whitehead. Il volume è uscito nel 1949.
E tuttavia trovo molto interessante la suddivisione fatta da Whitehead delle tre fasi dell’educazione

  1. Romance
  2. Precision
  3. Synthesis

L’idea è che l’apprendimento debba attraversare queste tre fasi.

quote-the-misconception-which-has-haunted-philosophic-literature-throughout-the-centuries-alfred-north-whitehead-46-31-14

Continua a leggere


10 commenti

L’altroieri ho visto un coniglio, e ieri un cervo, ed oggi, te

“Per prima cosa ti parlerò del concetto ufficiale, quelli che lo sostengono dicono che nessuno proveniente dal futuro dovrebbe partecipare fisicamente a tutto ciò che è accaduto in passato, perché la sua stessa presenza costituirebbe un paradosso, e gli eventi futuri dovrebbero essere modificati in modo che il paradosso possa essere assimilato. Di conseguenza, il Dipartimento del Viaggio nel Tempo si assicura che solo il personale autorizzato abbia accesso alle sue macchine del tempo e mantiene una forza di polizia per arrestare gli aspiranti saltatori generazionali che desiderano un modo di vivere più semplice e che continuano a camuffarsi da storici in modo da poter ritornare in modo permanente in un’era diversa.
“Ma secondo il concetto di mio padre, il libro del tempo è già stato scritto. Da un punto di vista macrocosmico, dice mio padre, tutto quello che sta per accadere è di fatto già accaduto. Pertanto, se una persona dal futuro partecipa a un evento passato, diventa parte di quell’evento – per la semplice ragione che ne faceva parte in primo luogo – e un paradosso non può possibilmente sorgere.”

Parliamo della più perfetta storia di viaggi nel tempo mai scritta, vi va? Continua a leggere